Che cos'è il gyrotonic e perché praticarlo

Il Gyrotonic: i principali benefici per il corpo e per la mente

Per molti è solo un nome difficile da ricordare, ma il Gyrotonic è una disciplina che vanta una storia di già quasi trent’anni, la cui fama sta crescendo rapidamente per gli incredibili effetti sul corpo e sulla mente. In questo articolo approfondiamo i benefici, la storia e le caratteristiche principali di questa pratica adatta a persone di tutte le età e propedeutica al miglioramento in tanti altri sport.

Gyrokinesis e Gyrotonic: un po’ di storia

Una storia di grande ispirazione quella del Gyrokinesis e del Gyrotonic. Ad inventare queste discipline, sono state la creatività e la grande conoscenza del corpo di un ballerino classico, Juliu Horvarth, ungherese, classe 1942, costretto ad abbandonare d’improvviso la carriera di danzatore professionista in seguito alla rottura del tendine di Achille.

L’infortunio costrinse Horvarth a rivedere completamente le sue prospettive professionali e di vita, e a reinventare la propria identità. Immergendosi nella meditazione e nella pratica dello yoga, inizia un lavoro di ascolto e di sperimentazione sul proprio corpo alla ricerca di un movimento nuovo, salutare e che coinvolgesse muscoli e articolazioni proteggendo la parte lesa. È così che nascono il Gyrokinesis e il Gyrotonic, entrambi basati su movimenti lenti e rotatori che attivano articolazioni, muscoli, tendini e legamenti. La differenza tra Gyrotonic e Gyrokinesis consiste nel fatto che il primo utilizza appositi macchinari, mentre il secondo prevede solo esercizi a corpo libero.

Le tecniche e i macchinari sono stati inventati e brevettati negli anni ’80 dello scorso secolo. Da allora questa pratica si è diffusa in tutto il mondo ed è unica nel suo genere, indicata per tutte le età della vita, utilizzata come terapia nei percorsi di riabilitazione, ma anche come allenamento propedeutico nella danza e in tanti altri sport.

Gli esercizi

Gyrotonic e Gyrokinesis consistono in un’ampia varietà di esercizi rotatori a intensità medio-bassa, derivati dalle arti marziali, dallo yoga, dalla danza e perfino nuoto. Gli esercizi vengono effettuati con una resistenza costante e senza interruzioni. Il movimento rotatorio insieme alla respirazione ripristina naturalmente il corretto funzionamento del diaframma.

I benefici

Flessibilità, forza e coordinazione: il Gyrotonic lavora su tutti e tre questi aspetti, migliorando la forma fisica e le prestazioni sportive degli atleti, e aiutando la risoluzione di problematiche fisiche legate alle articolazioni e alla postura. Ai benefici fisici si aggiungono quelli psicologici: le tecniche di respirazione migliorano la capacità polmonare e cardiovascolare, favoriscono la respirazione diaframmatica con conseguente rilassamento delle tensioni.

A chi si rivolge

Il Gyrotonic è un allenamento dolce e a intensità medio-bassa, per questo può essere praticato da tutti, senza limitazioni di età o di preparazione fisica.