pilates-e-il-mal-di-schiena

16 - Gen

Il pilates e il mal di schiena: analizziamo rapporto e benefici

Il Pilates è uno metodo di workout incentrato sull’esecuzione di movimenti fluidi e precisi, in accordo con la respirazione, così come vogliono le discipline orientali da cui prende ispirazione. Si tratta di un’attività praticata in alternativa al fitness più dinamico, oppure indicata dal fisioterapista allo scopo di correggere la postura, allineando la colonna e tonificando al contempo la muscolatura, andando a rafforzare soprattutto il core.

In questo post scopriamo di più sul rapporto tra il pilates e il mal di schiena.

I principi del metodo pilates

Le colonne portanti del Metodo Pilates sono l’allineamento neutro della colonna vertebrale e il rafforzamento dei muscoli posturali profondi, a supporto di tutto il corpo. Questa introduzione sui principi fondamentali del pilates rimanda immediatamente alla sua importanza nel contrastare il mal di schiena, in particolar modo.

Gli esercizi di Pilates servono a rieducare le abitudini posturali che sollecitano negativamente la colonna vertebrale. Grazie ad una pratica costante sarà possibile raggiungere una piena consapevolezza del proprio corpo, controllandone meglio i movimenti.

Il pilates e il mal di schiena

Diversi sono i dolori legati ad uno squilibrio del sistema posturale che scatena il classico mal di schiena:

  • I dolori vertebrali e reumatici, i blocchi vertebrali, la sciatalgia;
  • I dolori derivanti dalle deformazioni della colonna vertebrale come la scoliosi, la cifosi, la lordosi e le deformazioni podali;
  • I dolori all’anca e al ginocchio;
  • I dolori causati dall’ernia al disco.

In particolare, nella zona tra la parte bassa della cassa toracica e il bacino vi sono muscoli come i gran dorsali e i quadrati dei lombi che, se si infiammano, provocano mal di schiena.

Il mal di schiena può migliorare con il pilates, grazie agli esercizi giusti: il punto di arrivo sarà l’uso consapevole dei muscoli profondi del tronco e dell’addome che sostengono la postura corretta. Questo spiega l’efficacia del pilates in caso si soffra di disturbi quali: lombalgia acuta, subacuta o cronica.

I movimenti di ginnastica lenta e di stretching concorrono al potenziamento muscolare e alla stabilità della colonna. Soprattutto il pilates con i grandi macchinari come il reformer, è un tipo di attività che consente l’esecuzione corretta dei movimenti specifici per la zona della schiena interessata dal dolore.

Potrete beneficiare così di una migliore coordinazione nei movimenti, anche minimi. L’apparato muscolo-scheletrico potrà liberarsi da tensioni e blocchi, specie nella zona della schiena, causati da stress, cattive posture, movimenti errati o sedentarietà. La positiva conseguenza consiste in una riduzione della sintomatologia al livello lombare e nella prevenzione di un’eventuale cronicizzazione del dolore.

Articoli correlati
allenamento-influenza-quando-interrompere

13 - Dic

Fare sport con l’influenza è rischioso? Ecco quando correre solo… dal medico

Per gli irriducibili del fitness, neanche la malattia è una buona ragione per saltare gli allenamenti. Non manche chi sostiene […]

Leggi tutto »
come-fare-sport-con-il-caldo

09 - Giu

Come fare sport con il caldo: ecco 5 utili consigli

Con l’approssimarsi della stagione calda, l’aumento delle temperature rende a volte difficili le condizioni per svolgere l’attività fisica al meglio. […]

Leggi tutto »