pattini-dolore-malleolo

03 - Apr

Pattini e dolore al malleolo: quando la caviglia è il punto debole

Il pattinaggio è uno sport in cui il movimento del piede deve essere fluido. È fondamentale sia che pratichiate questa disciplina come amatori, sia nel caso in cui foste dei professionisti.

  • Nell’ipotesi in cui siate dei semplici amanti dei pattini a rotelle, è importante che svolgiate questo tipo di attività fisica nella massima tranquillità.
  • Nell’eventualità che siate dei pattinatori esperti, l’aspetto cruciale è il mantenimento della salute del piede e della caviglia, per ottenere risultati soddisfacenti sul piano agonistico.

Analizziamo quindi le situazioni che provocano dolore al malleolo e i possibili rimedi.

Il dolore al malleolo

Il malleolo è quella sporgenza ossea laterale in corrispondenza della caviglia, visibile sia sul lato interno che sul lato esterno di quest’ultima. La sua funzione è quella di garantire stabilità all’articolazione della caviglia e quando infiammato provoca dolore. Nel caso di infortuni più seri, come le fratture, queste sono causate da un movimento di eversione del piede, piuttosto accentuato.

Il movimento sui pattini prevede una sollecitazione davvero massima del malleolo. E questo è dovuto alle azioni di atterraggio dell’arto, di scorrimento e di spinta. In particolare, se in queste due ultime importanti fasi non vi è allineamento tra l’asse della gamba e l’articolazione della tibia, si verifica un eccessivo carico ai danni del malleolo con conseguente rischio di borsite e, quindi, dolore.

A questo proposito sono proprio i pattini ad avere un ruolo importante. Se la scarpa non aderisce perfettamente al piede, ad esempio è troppo larga, provoca movimenti che spezzano l’angolo di spinta verticale, sollecitando eccessivamente il malleolo e provocando dolore. Stesso discorso per quello che riguarda la piastra: deve essere sempre posta in modo simmetrico in entrambi i pattini.

Rimedi

Quando i pattini sono troppo stretti, è facile che sul malleolo si evidenzi l’insorgere di arrossamenti, accompagnati da dolore intenso. Il trattamento in questo caso contempla l’assunzione di antidolorifici. Non da meno, nell’eventualità che abbiate malleoli sporgenti, e che quindi il dolore derivi da un aspetto strutturale, potete provare ad usare delle cavigliere in silicone o con inserti in gel, in modo da smorzare l’attrito.

Articoli correlati
stretching-statico-del-piriforme

01 - Ago

Piriforme: ecco 3 esercizi di stretching statico consigliati

Quando si soffre della sindrome del piriforme si accusano dolori nella zona lombare derivanti da una compressione meccanica a carico […]

Leggi tutto »
crossfit-benefici-e-controindicazioni

07 - Giu

Crossfit: uno sport che apporta benefici, ma c’è anche qualche contro

Il crossfit consiste in un programma di allenamento che mira al rafforzamento dei muscoli, puntando al benessere generale. Il workout […]

Leggi tutto »