Mal di schiena palestra

13 - Ott

Mal di schiena dopo allenamento in palestra? Può essere colpa dei muscoli “poco interessanti”

L’attività in palestra è sicuramente un buon modo per rimanere attivi anche nel periodo invernale. La sala pesi può aiutarci a dare forma al nostro fisico e a potenziare la struttura muscolare. Questo tipo d’attività, però, deve essere organizzata e seguita da un istruttore esperto che si occupi della preparazione agli esercizi e dello sviluppo armonico del nostro corpo. Il rischio di traumi è sempre dietro l’angolo.

Sono in molti, infatti, coloro che lamentano un dolore alla schiena (zona lombare) subito dopo un allenamento in sala pesi o nei giorni successivi. E non si tratta dei classici (e naturali) DOMS. Quel dolore non deve essere sottovalutato, poiché è probabilmente sintomo di un trauma dovuto al sovraccarico di lavoro per la struttura muscolo scheletrica della schiena.

Tutti i motivi più comuni del mal di schiena da palestra

Palestre affollate con pochi istruttori (che seguono male i frequentatori della sala pesi), poco tempo da dedicare all’attività fisica (motivo per cui si salta il riscaldamento), esercizi noiosi ai quali se ne preferiscono altri dagli effetti più evidenti, postura errata, carichi eccessivi, abuso delle macchine: ecco le motivazioni per cui si è portati a svolgere un’attività fisica rischiosa per la nostra schiena.

Un buon istruttore dovrebbe assicurarsi che venga effettuato il giusto riscaldamento, che la scheda degli esercizi sia adeguata al livello di preparazione di chi si sta allenando e che la postura sia corretta.

Un’attenzione particolare, per la prevenzione del mal di schiena in palestra, dovrebbe anche essere dedicata al momento in cui prendiamo e riponiamo il manubrio. Ricordiamo sempre le buone regole del benessere della schiena in relazione al sollevamento dei pesi.

Scarsa attenzione ai muscoli “poco interessanti”

Addominali, spalle, pettorali, bicipiti e tricipiti: sono i muscoli più allenati, per i quali riusciamo a vedere l’effetto dell’esercizio già mentre lo effettuiamo. L’obiettivo è quello di rispondere, nel più breve tempo possibile, ai canoni estetici più in voga.

Il più delle volte, gli esercizi di riscaldamento e di potenziamento dei muscoli meno interessanti dal punto di vista estetico viene lasciato in secondo piano. Il riscaldamento e il potenziamento dei lombari, ad esempio, è fondamentale per preservare la funzionalità delle fasce muscolari e la colonna vertebrale da un carico eccessivo. Trascurare il gruppo muscolare della zona lombare espone al rischio di strappi, stiramenti o, in casi non rari, all’ernia.

Continuate a leggere il magazine di SempreAttivi per scoprire quali sono gli errori più comuni da non commettere durante gli allenamenti in palestra.

Articoli correlati
appoggio piede corsa

03 - Feb

Qual è l’appoggio corretto del piede durante la corsa?

Per intraprendere una corretta attività podistica è importante saper scegliere le scarpe idonee, il terreno adatto e gli accessori giusti, […]

Leggi tutto »
Toccasana cuore

04 - Mar

Benessere nella terza età: 4 toccasana per il cuore

Avere un cuore in buona salute è il primo segreto per vivere una terza età serena e indipendente. La cura […]

Leggi tutto »