Traumi muscolari

13 - Giu

Lesione muscolare, le 4 tipologie di trauma sportivo

Tra chi pratica sport a livello amatoriale o professionistico, le lesioni muscolari sono traumi piuttosto frequenti e che possono verificarsi con diverso grado patologico, dalle più lievi contusioni, che interessano a livello superficiale le fibre muscolari, fino al vero e proprio strappo del muscolo.

Classificazione base delle lesioni muscolari

Una prima classificazione delle lesioni muscolari riguarda la natura del trauma:

Trauma diretto – Questo tipo di lesione è molto frequente negli sport da contatto. Il muscolo viene schiacciato e tale schiacciamento causa un danno che può variare d’intensità con il variare delle condizioni di contrazione e posizione del muscolo. Si va da una semplice contusione a una rottura del muscolo.

Trauma indiretto – Nel caso del trauma indiretto non è il contatto diretto tra muscolo e corpo esterno a creare la lesione. Il danno muscolare è da imputare ad allungamenti eccessivi o contrazioni repentine.

Una seconda classificazione dei traumi muscolari può basarsi sulla gravità della lesione:

Trauma muscolare di I grado – Quando si tratta della lesione di alcune fibre muscolari.

Trauma muscolare di II grado – Le fibre muscolari interessate dalla lesione sono una discreta quantità.

Trauma muscolare di III grado – Il ventre muscolare viene separato.

I tipi di lesioni muscolari

Nel gergo comune, i traumi muscolari vengono classificati come:

  1. Contusione – Schiacciamento del muscolo con la lesione di poche fibre.
  2. Contrattura – Contrazione non volontaria delle fibre muscolari causata dall’abuso del muscolo. Non comporta lesioni delle fibre.
  3. Stiramento (o elongazione) – Lesione che interessa il tono muscolare causata dall’allungamento eccessivo delle fibre muscolari.
  4. Strappo (o distrazione) – Lesione di grave entità che comporta lo strappo del ventre muscolare.

Prevenire i traumi muscolari sportivi

I traumi muscolari nell’ambito sportivo possono essere prevenuti con alcune buone prassi  che valgono per qualsiasi tipo di sport:

Non andare oltre la preparazione atletica – Il sovraccarico funzionale dei muscoli è una delle cause principali dei traumi. Affrontare uno sforzo eccessivo senza un adeguato allenamento preparatorio porta alla lesione muscolare.

Mancanza di riscaldamento – Uno dei motivi per cui il riscaldamento è fondamentale nell’attività sportiva è proprio quello di evitare che il muscolo debba iniziare a lavorare da freddo: condizione che predispone al trauma.

Idratazione – La corretta idratazione prima e dopo l’attività sportiva (e comunque prima che se ne percepiscano i sintomi) è uno dei capisaldi per la prevenzione degli infortuni muscolari. Grazie ad essa si evitano i crampi e quella stanchezza del muscolo che può portare al trauma muscolare.

 

 

Immagine: By Steven Pisano from Brooklyn, NY, USA – Bishop Loughlin Games – Armory – Track & Field, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=44110409

Articoli correlati
errori runner conseguenze traumatiche

10 - Mag

I 6 sbagli più frequenti del runner e le loro conseguenze traumatiche

Gli errori che si compiono nel running non sono solo quelli che incidono sulle performance del podista. Sono anche quegli […]

Leggi tutto »
benefici camminata veloce

14 - Set

I 6 benefici della camminata veloce: lo sport alla portata di tutti

La camminata veloce è una di quelle attività fisiche che possono avvicinare allo sport senza remore e timori: tutto ciò […]

Leggi tutto »