Infiammazione della fascia plantare

28 - Set

Fascite plantare: l’infiammazione del runner

Pensate a quante volte, durante una sessione di corsa, chiediamo al nostro piede di supportare il peso del nostro corpo. Può capitare, alle volte, di correre su terreni particolarmente irregolari o in discesa. O correre con scarpe non adeguate. La fascite plantare è in agguato e, quando ci colpisce, possiamo dimenticarci i nostri amati allenamenti per lungo tempo.

Fascite plantare: le cause

L’infiammazione della fascia plantare è una patologia tipica in chi pratica, a livello amatoriale, la corsa o altro tipo di sport che scarica il peso sul piede.

È causata dall’eccessiva tensione o dal troppo carico al quale è sottoposto il legamento arcuato: una fascia di tessuto dalle sembianze di un tendine che si trova sotto la pianta del piede.

L’infiammazione è più frequente nei casi in cui siano presenti malformazioni ortopediche del piede (piedi piatti o cavi).

Infiammazione della fascia plantare: i sintomi

Solitamente la fascite plantare si manifesta con un dolore nella parte bassa del tallone quando si poggia il piede a terra o si cammina. Un dolore che può estendersi anche a tutta la pianta del piede.

Il dolore si presenta con maggiore intensità:

  • Al muovere i primi passi della giornata (o dopo tante ore passate seduti o distesi);
  • Quando si salgono le scale;
  • Dopo aver passato tanto tempo in piedi;
  • Durante gli allenamenti.

Cosa fare quando si manifesta la fascite plantare

Il riposo – È il primo rimedio che favorirà la ripresa dall’infiammazione della fascia plantare. Quindi, niente allenamenti per almeno una settimana.

Stretching plantare – Appoggiandoci a un muro con entrambe le mani, portiamo indietro il piede colpito da fascite e distendiamo la gamba in modo che tutta la pianta del piede sia aderente a terra.

Un po’ di sollievo – Mettiamo in frigorifero la lattina di qualche bevanda e attendiamo che si freddi per bene. Mettiamola a terra, davanti a una sedia. Con il piede colpito da fascite nudo, facciamo rotolare la lattina sotto la pianta del piede.

Antinfiammatori – Gli antinfiammatori locali contribuiscono a ridurre l’infiammazione e il dolore.

Durante la notte – Può essere consigliato utilizzare fasciature per mantenere in flessione plantare il piede.

Come prevenire l’infiammazione

Per prevenire l’infiammazione alla fascia plantare è fondamentale effettuare allenamenti per irrobustire l’area della caviglia, il tendine d’Achille e il polpaccio. Inoltre è utile anche effettuare esercizi di riscaldamento prima della sessione di corsa.

Articoli correlati
Benefici giardinaggio

15 - Dic

I 6 benefici del giardinaggio, la cura del giardino (e del nostro corpo)

Come abbiamo visto, alcune attività quotidiane sono particolarmente indicate per coloro che non amano andare in palestra, ma che vogliono […]

Leggi tutto »
Training autogeno esercizi

08 - Ott

Gli esercizi di training autogeno come chiave per ritrovare calma e concentrazione

Gli esercizi di training autogeno sono un valido aiuto per chi desidera riconquistare il proprio benessere psico-fisico, troppo spesso minacciato […]

Leggi tutto »