Esaurimento muscolare

14 - Nov

Esaurimento (o cedimento) muscolare: i sintomi per riconoscerlo ed evitarlo

Per coloro, professionisti o dilettanti, che affrontano allenamenti intensi e di lunga durata, l’esaurimento muscolare è una delle problematiche con le quali confrontarsi. Prima di andare a vedere quali sono i sintomi dell’esaurimento muscolare e quali sono le buone prassi per prevenirlo, capiamo di cosa si tratta.

Cos’è l’esaurimento muscolare e quali sono le sue cause

L’affaticamento del muscolo è una misura difensiva del nostro corpo, che preserva la salute delle fibre muscolari, imponendo al muscolo una riduzione dell’attività. L’esaurimento muscolare (la forma estrema della fatica muscolare) è lo sfinimento del muscolo sottoposto a uno sforzo intenso e prolungato. All’esaurimento concorrono anche fattori metabolici legati all’esaurimento delle riserve energetiche del corpo (glicogeno muscolare, glucosio) e delle riserve di elettroliti (sodio, potassio e calcio).

Con la riduzione di flusso ematico imposto dall’improvvisa riduzione di attività del muscolo, l’affaticamento muscolare influisce anche sul maggior accumulo di tossine e su una minore ossigenazione dei tessuti.

I sintomi

Quelli che indicano la presenza di un esaurimento muscolare, sono gli stessi sintomi muscolari della sindrome da overtraining. In particolare:

  • Rigidità muscolare;
  • Perdita di potenza muscolare;
  • Dolore acuto alla contrazione;
  • Stanchezza.

Rimedi e prevenzione

L’insorgenza di esaurimento muscolare richiede il riposo e il recupero, oltre a un’abbondante reidratazione e integrazione degli elettroliti consumati. Il ricorso a questi basilari rimedi contro lo sfinimento del muscolo non può attendere: il rischio che si corre continuando a stimolare il muscolo prima del completo recupero è quello di un infortunio ai danni delle sue fibre.

Coloro che si sottopongono ad allenamenti particolarmente intensi dovrebbero tenere sempre a mente alcuni principi base per prevenire l’esaurimento muscolare:

Idratazione – Prima, durante e dopo i training più impegnativi, la cura dell’idratazione è un elemento imprescindibile, non solo per la qualità della prestazione ma anche per il benessere fisico dell’atleta.

Integrazione alimentare – Con la guida di un nutrizionista esperto, si può integrare la dieta per rinforzare le riserve energetiche in vista di gare o sessioni d’allenamento particolarmente impegnativi.

Impegno graduale – Prima di arrivare alle sfide che mettono maggiormente alla prova il nostro fisico, è fondamentale poter contare su una preparazione atletica adeguata. Gli allenamenti a intensità graduale e mirati a consolidare la resistenza allo sforzo, intervallati da un adeguato recupero, sono i concetti essenziali per evitare l’esaurimento muscolare.

Articoli correlati
pallavolo-dolore-ginocchio

15 - Mar

Dolore al ginocchio nella pallavolo: cause, sintomi e trattamenti

Il salto: è questa la componente principale della pallavolo per quello che riguarda la fase d’attacco. Che si tratti di […]

Leggi tutto »
dimagrire inverno estate

01 - Dic

Correre in inverno o in estate: ecco la stagione che aiuta a dimagrire di più

Correre è certamente uno degli sport che consente di conquistare una forma fisica smagliante in poco tempo. In quale stagione […]

Leggi tutto »