Dolore stinchi corsa

28 - Mar

Dolore agli stinchi durante e dopo la corsa: cause e rimedi

Il dolore agli stinchi (destro o sinistro indifferentemente) durante e dopo la sessione di corsa è un fastidio riscontrato da molti runner amatoriali e non. Da cosa dipende? Quali sono le possibili cause del dolore? È consigliabile interrompere gli allenamenti?

Come ogni buon runner sa, i segnali di dolore che il nostro corpo ci invia (DOMS a parte), non sono mai da sottovalutare, poiché sono la spia di un problema che può peggiorare continuando a correre. I dolori agli stinchi rientrano in questa categoria.

Cos’è e quali sono le cause di quel dolore agli stinchi

Di quale problematica sono sintomi i dolori agli stinchi? Fascite tibiale (o sindrome da stress mediale della tibia MTSS), periostite tibiale, microfratture: le cause di quel dolore che insorge durante o dopo la corsa possono essere varie. I runner sono tra i più colpiti, ma gli altri sportivi non ne sono immuni (soprattutto tennisti, pallavolisti, giocatori di calcetto…).

Qualunque sia la causa del dolore agli stinchi, i motivi del trauma sono sempre gli stessi:

Terreni duri e scarpe inadatte – Soprattutto in chi corre per le strade delle città o su terreni sintetici, non sono rare le microfratture della tibia, l’infiammazione della membrana che avvolge l’osso o dei muscoli dell’area. Il trauma è facilitato dall’uso di scarpe inadatte o che hanno perso il loro potere attutente. L’impatto del terreno si ripercuote sulla struttura muscolo-scheletrica della parte inferiore della gamba.

Sovraccarico funzionale – In questo caso, per sovraccarico funzionale intendiamo due cause: l’eccessivo allenamento rispetto alla preparazione atletica (o l’incremento non graduale dell’intensità delle sessioni) oppure il sovraccarico di tibia e muscolo tibiale dovuto a squilibri ortopedici (iperpronazione del piede o piede cavo).

Possibili rimedi e trattamenti

L’individuazione della causa precisa del dolore a opera di uno specialista è fondamentale per trovare il rimedio più indicato al problema riscontrato. La terapia, generalmente, inizia con un trattamento antinfiammatorio locale.

Ad ogni modo è fondamentale prendere alcune precauzioni per evitare che il dolore peggiori:

  • Interrompere gli allenamenti (soprattutto se si tratta di microfratture) o ridurne l’intensità;
  • Cambiare allenamento (bicicletta, nuoto);
  • Impacchi di ghiaccio.

Prevenire il dolore alle tibie durante e dopo la corsa

Per prevenire la periostite tibiale o la fascite e le microfratture è fondamentale osservare alcune accortezze che aiuteranno a evitare il problema senza costringere all’interruzione delle sessioni di running:

  • Correre su terreni morbidi (o misti);
  • Perdere peso (se in eccesso);
  • Utilizzare scarpe adeguate;
  • Utilizzare plantari shock absorbing;
  • Rinforzare i muscoli del polpaccio e della tibia;
  • Mai forzare gli allenamenti e incrementarne l’intensità in modo brusco.
Articoli correlati
Dolore spalla pallavolo

30 - Set

Schiacciata nella pallavolo: cos’è quel dolore alla spalla?

Il dolore alla spalla nella pallavolo è sicuramente un problema molto diffuso. E non solo tra gli atleti professionisti. La […]

Leggi tutto »
Mezze maratone italia marzo 2016

22 - Feb

Marzo 2016: il calendario delle mezze maratone in Italia

Le mezze maratone in Italia sono divenute appuntamenti imperdibili per tutti i runner italiani e stranieri che vogliono porre un […]

Leggi tutto »