dolore-alle-gambe-dopo-una-corsa

30 - Ott

Dolore alle gambe dopo una corsa: il perché e cosa fare per prevenirlo

Con l’autunno ricomincia la normale routine quotidiana e si avverte il bisogno di rimettersi in forma dopo lo stop della stagione calda. La corsa è senza dubbio l’attività fisica più amata. Le belle giornate invogliano a praticare sport outdoor e dunque si riprende a correre con più frequenza. Può capitare che questa ripresa, però, provochi dei dolori muscolari.

Proviamo ad approfondire in questo post il tema del dolore alle gambe dopo una corsa.

Il perché del dolore

È probabile che, causa il grande caldo, siate stati fermi per tutta l’estate. Ecco che riprendere a fare sport, almeno all’inizio, potrebbe causare dolore, specie nella zona delle gambe. Non essendo abbastanza allenati, infatti, lo sforzo della corsa potrebbe farvi avvertire le gambe pesanti. In una situazione standard in cui si può trovare un runner allenato, quando si corre accade che la frequenza cardiaca aumenta, il sangue scorre più velocemente, le arterie si espandono e i capillari rimangono aperti per consentire un miglior passaggio del sangue. Quando invece non si è in perfetta forma, i capillari dei muscoli tendono a collassare, non permettendo al sangue di circolare con facilità.

Si può provare come una forte sensazione di bruciore. Normalmente il dolore muscolare, scientificamente conosciuto come D.O.M.S. ossia delayed omset muscle soreness, si presenta nelle 24 ore successive all’attività fisica che lo ha scatenato, e tende ad aumentare nell’arco di due o tre giorni, per poi scomparire dopo poco più di una settimana, se i muscoli non vengono sollecitati ulteriormente in questa fase.

Il dolore alle gambe: il preludio alla ricostruzione muscolare

Spesso, il dolore alle gambe dopo una corsa, viene attribuito alla presenza di acido lattico. Tuttavia, questo viene solitamente smaltito nelle ore immediatamente successive all’attività fisica. Ragione per cui il dolore è da imputare alla ricostruzione muscolare in atto.

Durante lo sforzo fisico, infatti, i muscoli vengono sottoposti a una sorta di microtraumi. Tali lesioni concorrono ad inspessire la muscolatura, in quanto la rigenerazione del tessuto muscolare crea nuovo tessuto che andrà ad aumentare la massa. Questo processo comporta dolore ma la costanza del workout vi consentirà una ripresa rapida. Il rimedio per ovviare al dolore alle gambe dopo una corsa, è quello di migliorare la circolazione sanguigna.

Cosa fare per contrastare il dolore

Subito dopo lo sforzo se avvertite dolore, potete applicare del ghiaccio o fare un impacco freddo. Non trascurate mai una corretta idratazione e se potete fate dei bagni caldi, molte ore dopo la corsa. Anche l’alimentazione è importante: non dovrete farvi mancare sali minerali, vitamina C e vitamina E, proteine per ricostruire i micro traumi e omega 3 per la loro azione antinfiammatoria.

In presenza di dolori muscolari è consigliabile rimanere a riposo per 2 o 3 giorni. Solo dopo potrete riprendere la normale attività, senza però esagerare. Ma, cosa più importante: effettuate il riscaldamento pre-corsa e dopo il workout fate sempre dello stretching defaticante. Lo sport va eseguito regolarmente, gradualmente e con costanza: è questo il segreto per essere sempre attivi!

Articoli correlati
canoa-benefici

27 - Apr

Uno sport salutare e completo: ecco i 5 benefici della canoa

Bel tempo, clima mite e contatto diretto con la natura. La canoa è uno sport sempre più apprezzato perché permette […]

Leggi tutto »
Esercizi anti-invecchiamento

22 - Apr

7 esercizi anti-invecchiamento: l’allenamento che mantiene giovani

Che l’attività fisica sia un buon antidoto contro l’invecchiamento non è un segreto. Oltre a preservare il volume muscolare, i […]

Leggi tutto »