judo dolore caviglia

Il dolore alla caviglia nel judo: analizziamo cause e sintomi

Che siate degli sportivi professionisti o amatoriali non sarete di certo sfuggiti ad un infortunio comune come quello alla caviglia. Si tratta di una zona molto sollecitata e per questo esposta al rischio trauma, specie quando si pratica sport senza essere sufficientemente allenati.

Scopriamo di più sul dolore alla caviglia nel judo: cause e sintomi.

Cause e sintomi

La caviglia è la zona di raccordo tra il piede e la gamba. Comprende l’articolazione di tre ossa:

  1. Perone;
  2. Tibia;
  3. Astragalo.

Le ossa della caviglia possiedono un rivestimento cartilagineo che consente di sostenere il movimento, rendendolo al contempo più fluido. Le cause più frequenti che provocano dolore alla caviglia sono:

  • Allenamenti scorretti;
  • Allenamenti troppo intensi;
  • Sovraccarichi di lavoro;
  • Cattiva postura;
  • Scarpe non adatte alla specifica attività fisica che si sta svolgendo.

I sintomi che più comunemente si riscontrano nei soggetti che risentono di un problema alla caviglia sono:

  • Dolore localizzato;
  • Gonfiore;
  • Difficoltà di movimento;
  • Impossibilità a poggiare il piede;
  • Fastidio alla rotazione.

Il dolore alla caviglia nel judo

Condizioni fisiche non al top, attrezzatura inadeguata, scarso allenamento e sovraccarichi, sono fattori che possono provocare il dolore alla caviglia.

Quando si pratica uno sport come il judo, che prevede un allenamento sul tatami (la tradizionale pavimentazione giapponese su cui si svolge questa disciplina), si può incorrere in infortuni al piede e alla caviglia. Il brusco contatto con il tappeto, infatti, può essere causa di infortuni, con conseguenti danni ai legamenti ed anche il malleolo.

I problemi più comuni che si possono riscontrare in un judoka sono:

  • Distorsione alla caviglia: una posizione innaturale che porta allo stiramento dei legamenti.
  • Lesione della capsula articolare: può essere causata da movimenti bruschi, soprattutto all’atterraggio dopo una presa, distorsioni non curate bene, o sovraccarichi. La capsula articolare che avvolge la caviglia può essere quindi oggetto di infiammazione che è causa di dolore.
  • Fratture ossee: una manovra poco ortodossa, eseguita sul tatami, può provocare anche la rottura dell’astragalo.

Qualche consiglio

Effettuate sempre la fase di riscaldamento muscolare ed uno stretching completo degli arti inferiori. Sciogliete adeguatamente l’articolazione della caviglia. Si tratta di gesti semplici ma che troppo spesso vengono bypassati, con le conseguenze che abbiamo evidenziato.

Che siate degli sportivi professionisti o amatoriali non sarete di certo sfuggiti ad un infortunio comune come quello alla caviglia. Si tratta di una zona molto sollecitata e per questo esposta al rischio trauma, specie quando si pratica sport senza essere sufficientemente allenati.

Scopriamo di più sul dolore alla caviglia nel judo: cause e sintomi.

Cause e sintomi

La caviglia è la zona di raccordo tra il piede e la gamba. Comprende l’articolazione di tre ossa:

  1. Perone;
  2. Tibia;
  3. Astragalo.

Le ossa della caviglia possiedono un rivestimento cartilagineo che consente di sostenere il movimento, rendendolo al contempo più fluido. Le cause più frequenti che provocano dolore alla caviglia sono:

  • Allenamenti scorretti;
  • Allenamenti troppo intensi;
  • Sovraccarichi di lavoro;
  • Cattiva postura;
  • Scarpe non adatte alla specifica attività fisica che si sta svolgendo.

I sintomi che più comunemente si riscontrano nei soggetti che risentono di un problema alla caviglia sono:

  • Dolore localizzato;
  • Gonfiore;
  • Difficoltà di movimento;
  • Impossibilità a poggiare il piede;
  • Fastidio alla rotazione.

Il dolore alla caviglia nel judo

Condizioni fisiche non al top, attrezzatura inadeguata, scarso allenamento e sovraccarichi, sono fattori che possono provocare il dolore alla caviglia.

Quando si pratica uno sport come il judo, che prevede un allenamento sul tatami (la tradizionale pavimentazione giapponese su cui si svolge questa disciplina), si può incorrere in infortuni al piede e alla caviglia. Il brusco contatto con il tappeto, infatti, può essere causa di infortuni, con conseguenti danni ai legamenti ed anche il malleolo.

I problemi più comuni che si possono riscontrare in un judoka sono:

  • Distorsione alla caviglia: una posizione innaturale che porta allo stiramento dei legamenti.
  • Lesione della capsula articolare: può essere causata da movimenti bruschi, soprattutto all’atterraggio dopo una presa, distorsioni non curate bene, o sovraccarichi. La capsula articolare che avvolge la caviglia può essere quindi oggetto di infiammazione che è causa di dolore.
  • Fratture ossee: una manovra poco ortodossa, eseguita sul tatami, può provocare anche la rottura dell’astragalo.

Qualche consiglio

Effettuate sempre la fase di riscaldamento muscolare ed uno stretching completo degli arti inferiori. Sciogliete adeguatamente l’articolazione della caviglia. Si tratta di gesti semplici ma che troppo spesso vengono bypassati, con le conseguenze che abbiamo evidenziato.