mal-di-milza-corsa

10 - Ago

Corsa e mal di milza: 5 consigli per evitarlo in modo naturale

Durante la corsa lo sentiamo crescere al nostro fianco sinistro a ogni respiro. Sempre più intenso, fino a toglierci il fiato. È il dolore alla milza (o mal di milza): un fastidio che i runner e non solo loro, conoscono molto bene. Un disturbo che, in alcuni casi, può influire sulle performance o, comunque, destabilizzare la nostra concentrazione.

Perché il mal di milza?

Perché si manifesta il mal di milza? Per iniziare, è importante fare alcune distinzioni, dato che questo fastidio può anche essere il campanello d’allarme di patologie gravi (come, ad esempio, mononucleosi, cirrosi epatica o anemia).

Ciò di cui trattiamo in questo approfondimento è il dolore localizzato nell’area addominale, a sinistra, subito sotto le costole, che si presenta in occasione di attività fisica amatoriale (principalmente esercizio aerobico). Ci si riferisce a questo particolare mal di milza con il nome scientifico di splenalgia da attività fisica.

Il perché del dolore alla milza negli sportivi amatoriali rimane da chiarire. Tra le ipotesi più accreditate ci sono quelle che tengono conto del particolare posizionamento dell’organo che si trova a contatto con il diaframma. Secondo tali ipotesi, infatti, potrebbe dipendere dall’eccessivo lavoro a carico del diaframma poco allenato dei runner amatoriali.

Per escludere che il mal di milza sia un sintomo di una patologia grave è importante tenere sotto controllo la frequenza e le occasioni in cui si manifesta. Qualora si presentasse lontano dagli esercizi fisici occasionali è il caso di segnalare il disturbo al proprio medico. Lo stesso vale per il manifestarsi del mal di milza di atleti non occasionali, anche quando si presenta durante gli allenamenti.

Come evitare il “mal di milza da corsa”?

Il mal di milza da corsa tipico dei runner amatoriali od occasionali può essere prevenuto in modo naturale, evitando alcuni errori comuni tra gli atleti saltuari e con alcune accortezze in fatto di allenamento.

Ecco 5 cose da evitare per prevenire il mal di milza durante la prossima sessione di corsa:

  1. Evitare di mangiare e bere eccessivamente prima dell’allenamento;
  2. Evitare di correre senza un adeguato riscaldamento;
  3. Evitare di affrontare allenamenti non adeguati al grado di preparazione atletica;
  4. Evitare di forzare la respirazione per evitare il dolore;
  5. Evitare di trascurare l’allenamento dei muscoli addominali.

Cosa fare se il dolore alla milza ha colpito?

Quando il dolore al fianco è in atto, ecco una semplice strategia da attuare per agevolare il recupero dalla defaillance fisica: nel caso in cui il dolore diventi insopportabile, si può interrompere la corsa e camminare (per circa 3 minuti), effettuando contemporaneamente allungamenti di stretching.

Articoli correlati
Infortuni paddle tennis

05 - Ott

I 5 rischi del paddle tennis: ecco quali sono gli infortuni più frequenti

Il paddle tennis (o padel tennis) è una disciplina sempre più apprezzata da sportivi di ogni preparazione atletica. Una valida […]

Leggi tutto »
Alzheimer e attività fisica

09 - Ott

Sport e benessere: è possibile prevenire l’Alzheimer con l’attività fisica?

L’Alzheimer è una di quelle patologie alla quale si inizia a pensare solo con il manifestarsi dei primi sintomi. Nonostante […]

Leggi tutto »