Sport da contatto contusione muscolare

16 - Ott

Contusione muscolare, il male degli sport da contatto

Uno dei traumi più diffusi, soprattutto negli sport da contatto (calcio, rugby, hockey, arti marziali…), è la contusione muscolare. Il contrasto fisico dell’avversario può spesso risultare in una lesione dei muscoli più esposti.

Ecco cos’è la contusione muscolare e quali sono cause e sintomi

Quando un corpo esterno colpisce con violenza una massa muscolare, i tessuti molli possono risultare lesionati. I muscoli vicini all’osso sono solitamente i più colpiti da contusione e il trauma è solitamente più grave (e doloroso) quando il muscolo colpito è sotto sforzo (in contrazione). Ciò comporta una lacerazione più o meno importante delle fibre che compongono il muscolo.

Come riconoscere una contusione muscolare? Ecco i 3 fattori che possono essere indizio di questo trauma:

  1. Ecchimosi o ematoma – Il livido è il primo e più evidente effetto della contusione.
  2. Dolore localizzato – Un male che si accentua durante i movimenti o la palpazione.
  3. Contrattura antalgica – Presente soprattutto nel caso di trauma grave, insorge quando i muscoli compensatori si contraggono per evitare di sentire il dolore proveniente dall’area lesionata.

La gravità della contusione

La contusione muscolare si classifica con tre gradi di danno.

  • Contusioni di I grado – Quando la lesione interessa cute e sottocute. I sintomi sono lievi.
  • Contusioni di II grado – Quando la lesione interessa l’area sottocutanea. Sono presenti tumefazione e dolore e il muscolo interessato può perdere forza e capacità di contrarsi.
  • Contusioni di III grado – Quando sono presenti lesioni di vasi e di nervi ed il muscolo non può essere contratto.

Come evitare le contusioni muscolari

Soprattutto negli sport da contatto, la contusione muscolare è inevitabile. Per questo sono previste protezioni ad hoc per la salvaguardia delle aree più esposte. L’esperienza nell’affrontare i contrasti e un po’ di prudenza possono aiutare a limitare i danni negli scontri più duri.

I rimedi

La contusione muscolare richiede riposo del muscolo interessato. Per ridurre l’infiammazione e il dolore è utile procedere subito all’applicazione di ghiaccio con una leggera compressione, elevando la parte interessata.

Da evitare, nei primi giorni successivi al trauma, l’applicazione di calore, che potrebbe peggiorare l’infiammazione.

Superata la prima settimana dal trauma è consigliabile iniziare a riscaldare il muscolo ed effettuare delicati esercizi di stretching.

Articoli correlati
Errori frequenti di postura nel running

18 - Ott

Corsa e postura: i 5 errori che mettono a rischio il vostro benessere

Abbiamo già trattato degli errori più frequenti dei runner, oggi ci soffermiamo su una problematica specifica del corridore: la postura. […]

Leggi tutto »
Esercizi da seduti anziani: rinforzo spalle

07 - Nov

Esercizi da seduti: 5 movimenti per il rinforzo e l’allenamento delle spalle degli anziani

Mantenere in allenamento le spalle e gli arti superiori è fondamentale per conservare l’autonomia motoria degli anziani. Anche nel caso […]

Leggi tutto »