postura ciclismo

13 - Nov

Ciclismo e salute: i 5 rischi di una postura non corretta in bici

Per gli allenamenti che richiedono movimenti ripetitivi e obbligati, come nel ciclismo, i rischi di lesioni importanti dipendono anche dalla postura. Dopo aver visto quali sono i benefici del ciclismo come attività fisica costante, andiamo a vedere quali sono i rischi ai quali si è esposti, soprattutto se non si cura la postura in bici.

La specificità di questo sport è che il movimento ripetuto dall’atleta è vincolato dalla struttura della bicicletta. Il manubrio, la sella e i pedali sono i punti in cui il nostro corpo è in continuo contatto con la bici durante le ore di allenamento.

Da cosa dipende l’errata postura in sella

Le cause di una non corretta postura nel ciclismo possono essere varie. Può dipendere da un problema ortopedico che non ci consente di posizionarci nel miglior modo in sella, ma può essere causato anche da un’attrezzatura non adeguata (telaio troppo basso o troppo alto, troppo corto o troppo lungo, tacchette delle scarpe non ben posizionate) o settata male (altezza manubrio, altezza sellino).

Dopo aver escluso problemi ortopedici è fondamentale trovare l’attrezzatura più adeguata alle proprie caratteristiche fisiche (misure antropometriche) e registrarla nel modo più consono al proprio stile e alla propria posizione.

Il risultato di una buona scelta di attrezzatura e registrazione è il perfetto equilibrio biomeccanico che ci permette di far lavorare meglio i nostri muscoli e legamenti, preservandoci dai rischi di lesioni che, a lungo andare, potrebbero precluderci la possibilità di tornare in bici.

I 5 problemi di una posizione non corretta in bici

  • Dolori a glutei e schiena – Tra i più frequenti disturbi legati alla scorretta postura sulla due ruote si possono annoverare quelli legati a glutei e schiena. Tali dolori possono derivare da una registrazione errata della sella, del manubrio o da un’errata lunghezza del telaio rispetto alle misure antropometriche.
  • Lesioni alle ginocchia – Nonostante il ciclismo sia uno degli sport più sicuri per i legamenti del ginocchio, una postura errata può mettere a grave rischio questa articolazione. Provare ad alzare il sellino o provare pedivelle di una misura più adeguata sono misure necessarie per evitare lesioni anche gravi.
  • Indolenzimento mani e polsiCome si è visto, il polso e le mani sono particolarmente esposti a traumi soprattutto nel ciclismo offroad. La posizione delle mani sul manubrio, un’errata ripartizione del peso o un posizionamento scorretto dei comandi di cambio sono solo alcune delle innumerevoli cause di tale fastidio.
  • Dolori cervicali – Quando la posizione ci costringe a forzare i muscoli di collo e schiena, si può incorrere nella fastidiosa cervicalgia: l’infiammazione cervicale.
  • Infiammazione della fascia plantare –  I runners non sono gli unici soggetti all’infiammazione della fascia plantare. Anche chi, nel ciclismo, non posiziona correttamente le tacchette delle scarpe da bici può incorrere in questa patologia. Sembrerà di camminare sui carboni ardenti.
Articoli correlati
infortuni più frequenti skateboard

09 - Set

I rischi di chi scivola sulla tavola: i 7 infortuni più comuni nello skateboard

La pratica dello skateboard è una di quelle attività fisiche che appassionano i giovani e i giovanissimi che amano sfidare […]

Leggi tutto »
affrontare rientro vacanze

26 - Ago

Affrontare il rientro dalle vacanze: 5 motivi per cui è il momento giusto per fare sport

Il rientro dalle vacanze è, il più delle volte, percepito come un periodo frenetico nel quale si fatica a riprendere […]

Leggi tutto »