maratona-di-new-york-2017

01 - Nov

Maratona di New York 2017: tutto quello che volete sapere in 5 punti

TCS New York City Marathon, è la Maratona per eccellenza, una delle competizioni più conosciute e più amate dai runner di tutto il mondo. Scopriamo di più su quello che rappresenta uno degli eventi sportivi più emozionanti, tanto da riuscire a coinvolgere atleti e non.

Tutte le curiosità sulla Maratona di New York 2017 in 5 punti.

1. Cos’è la TCS – New York City Marathon

Si tratta di una 42 K che porta da Staten Island a Central Park attraverso Brooklyn, Queens, Bronx e Manhattan. Oltre 50.000 i partecipanti previsti e più di 2 milioni gli spettatori attesi. L’edizione 2017 della Maratona di New York si terrà domenica 5 novembre e vedrà partecipare professionisti e amatori. L’evento sportivo più atteso ed emozionante al mondo è organizzato dal New York Road Runners. Si tratta di una gara di corsa piuttosto impegnativa, che richiede un’adeguata preparazione fisica.

2. Un po’ di storia

La prima edizione della Maratona di New York si svolse nel 1970 all’interno di una delle cornici più suggestive della città: Central Park. Nel 1976, in occasione del bicentenario dell’Indipendenza degli Stati Uniti, venne modificato il percorso che da allora interessò i cinque distretti di New York: Staten Island, Brooklyn, Queens, Bronx e Manhattan, fino a raggiungere il traguardo proprio a Central Park.

3. L’organizzazione della gara

Dal terzo miglio in poi sono previsti punti ristoro in entrambi i lati del percorso, con la disponibilità di acqua naturale e bevande energetiche. Al 17esimo miglio trovate anche la Energy Zone con la possibilità di consumare snack energetici, mentre sulla First Avenue, viene allestito un punto di spugnaggio. Assicurati inoltre, toilette ad ogni miglio e continua assistenza medica.

Per quello che riguarda il cronometraggio, anche la Maratona di New York 2017 fa uso del ChronoTrack B-Tag, ossia il chip presente sul pettorale di gara che rileverà il tempo ufficiale ottenuto ma anche quello intermedio, obbligatorio nei diversi punti di controllo disseminati lungo l’intero percorso di gara. Da non saltare mai: pena la squalifica.

4. Numero chiuso e tempi di gara per accedere

La TCS New York City Marathon è però un evento a numero chiuso. Questa modalità di partecipazione obbliga a garantirsi il pettorale. Come? Ogni anno è possibile partecipare ad una lotteria ad estrazione. Per iscriversi basta andare sul sito ufficiale della manifestazione, nei mesi tra gennaio e febbraio. L’estrazione serve a vincere, appunto, il diritto a partecipare.

I runner che detengono dei tempi veloci possono partecipare alla Maratona di New York per meriti sportivi. Per fare un esempio: un runner sui 40 anni o poco più, deve avere un tempo certificato di 2:58:00 in una maratona o di 1:25:00 in una mezza.

5. Non solo maratona

La Maratona di New York non è solo una gara sportiva ma anche un grande evento, il percorso infatti, sarà animato dalla musica di oltre un centinaio di band che si esibiranno durante la corsa, allietando l’atmosfera dei partecipanti e degli spettatori. Alla maratona della Grande Mela partecipano sia atleti professionisti che si contendono tempi e posizioni, sia runners amatoriali che intendono sfidare se stessi in una cornice da sogno. Per molti la Maratona di New York non è solo una corsa podistica ma una vera e propria occasione di scoprire questa magnifica città.

Articoli correlati
l'allenamento per gli addominali

14 - Apr

Addominali: ecco 5 esercizi per un allenamento efficace

Per poter svolgere al meglio qualsiasi tipo di sport è importante avere una buona struttura fisica, capace di supportare adeguatamente […]

Leggi tutto »
nordic walking

23 - Nov

Guida al Nordic Walking: la tecnica, i benefici, come scegliere i giusti bastoncini

Tra le pratiche sportive che si sono iniziate a diffondere negli ultimi anni, una meritevole di menzione è sicuramente il […]

Leggi tutto »