yoga-posturale

07 - Nov

Lo yoga posturale: ci sono 3 cose da sapere

Troppo spesso ci ritroviamo curvi sulla scrivania, effettuiamo torsioni sbagliate o rimaniamo in posizioni scomode durante il sonno: tutto questo causa dolori muscolari e atteggiamenti scoliotici. Ecco che lo yoga posturale riesce a soddisfare le vostre esigenze di tipo correttivo. Scopriamo di più in questo post: ecco cosa sapere in 3 punti.

1. Lo Yoga posturale: allineamento del corpo e propriocezione

Lo Yoga posturale nasce dall’unione tra l’hatha yoga e un metodo di riallineamento del corpo. Chi lo pratica riscontra un miglioramento nella qualità della vita, aumentando la consapevolezza e la conoscenza di sé stessi. Si tratta, infatti, di una disciplina che aiuta a sviluppare la propriocezione.

I benefici di questa ginnastica dolce sono facilmente riscontrabili anche da bambini ed anziani. La pratica costante vi consentirà di migliorare la postura ma anche l’equilibrio tra mente e corpo e la respirazione.

Effettuerete delle specifiche asana seguite da un corretto processo di respirazione e da un rilassamento finale. In questo modo farete riposare i muscoli in modo corretto, alleviando il dolore e ritrovando il benessere.

2. Le problematiche legate alla postura

Scoliosi, cifosi lordosi, asimmetria dell’anca: sono degli esempi di problematiche legate ad una cattiva postura.

Uno stile di vita non corretto, sia sedentario che frenetico, favorisce l’assunzione di posizioni poco sane e confortevoli che progressivamente vanno ad inficiare il benessere di tutto l’organismo.

Praticare lo yoga posturale aiuta a rintracciare le posizioni innaturali che interessano la colonna vertebrale e gli arti e a correggerle.

Con lo yoga posturale assumerete delle posizioni che sfruttano i riflessi neuro muscolari grazie ai quali riscontrare un immediato beneficio, in caso di problematiche come il torcicollo, i dolori cervicali e il mal di schiena.

3. Motivi per sceglierlo e benefici

I benefici che lo yoga può offrire in ambito posturale consistono nell’alleviare il dolore derivante da quei difetti legati alla posizione reiterata in piedi o seduti, ma soprattutto legato ad un modo scorretto di metterla in atto.

L’hatha yoga, in particolare, contempla delle posizioni di asana che vi aiuteranno a correggere dei piccoli difetti, a migliorare la percezione del corpo e la posizione che esso assume nello spazio, questo a vantaggio della postura.

I motivi che spingono molti a praticare lo yoga posturale solitamente sono:

  • Bisogno di meditazione;
  • Ansia e gestione dello stress;
  • Dolori cronici di natura tensiva;
  • Insonnia.

È bene ricordare che lo yoga posturale non è una disciplina che tende esclusivamente all’allungamento del muscolo, ma anche al potenziamento. Esso si integra perfettamente anche con la più specifica ginnastica posturale e con il pilates, soprattutto quello che si pratica con i grandi macchinari.

Articoli correlati
Low angle photo of young couple  jogging outdoor in park

10 - Apr

Correre per dimagrire: ecco un semplice programma di running in 3 mosse

Con l’arrivo della primavera non c’è niente di meglio di un’attività fisica outdoor per mantenersi in forma. Se iniziate a […]

Leggi tutto »
via francigena in bici

21 - Set

Percorrere la Via Francigena in bici: sulla ciclovia dei pellegrini

Abbiamo già visto quali sono gli 8 benefici del ciclismo per il nostro corpo. Tuttavia, i benefici dell’andare in bici […]

Leggi tutto »