yoga per bambini

20 - Gen

Yoga per bambini: piccoli passi libertà e salute

Lo yoga per bambini è la vera risoluzione dell’espressività e dell’apprendimento. E’ una disciplina orientale che affonda le sue origini in una tradizione millenaria: le pratiche messe a punto dallo yoga vogliono portare ogni essere umano al raggiungimento di uno stato di benessere in grado di unire la mente, lo spirito e il corpo in un equilibrio interiore, grazie principalmente al controllo della respirazione.

Nella tradizione occidentale, lo yoga è percepito a primo impatto come un’insieme di esercizi fisici più che come una pratica completa che coinvolge la spiritualità. Questo potrebbe portare a pensare che si tratti solamente di una disciplina seria, rigida, consapevole.

Ma lo yoga è molto di più e la sua bellezza sta nel fatto che può essere praticato non solo da adulti, ma soprattutto da bambini. Lo yoga per bambini ha come finalità quella di aiutare i più piccoli a crescere, sviluppando e potenziando funzioni fisiche e psichiche, in particolare andando a stimolare la creatività e a produrre una conoscenza di sé profonda e lenta.

Quali sono i benefici?

Migliorare le capacità di concentrazione, memoria e apprendimento: Far praticare lo yoga ai vostri bambini determinerà dei vantaggi in questo senso grazie alle tecniche di rilassamento che renderanno i piccoli più consapevoli, in grado di prendersi il proprio tempo per relazionarsi con il mondo circostante.

Conoscere le proprie emozioni: lo yoga aiuterà i bambini a guardarsi dentro grazie all’apprendimento delle tecniche di respirazione. Sarà più semplice riconoscere sentimenti come paura, rabbia, allegria e rivolgere uno sguardo verso se stessi e verso i propri desideri.

Riflettere su valori universali: i bambini potranno approfondire, attraverso il gioco e l’interazione, in modo naturale e sano, argomenti legati alla pace, all’amore, alla generosità.

Migliorare la postura e la flessibilità: le tecniche di rilassamento e respirazione verranno accompagnate da esercizi in movimento, in grado di allungare i muscoli e liberare energie e creatività.

Per chi è adatto lo yoga per bambini?

La fascia d’età ideale per cominciare a mettere i primi passi nel mondo dello yoga è a partire da 3 o 4 anni, momento ideale perché i bambini iniziano a inserirsi in un contesto relazionale, come può essere la scuola materna e imparano a stare insieme, a percepire se stessi all’interno di un contesto. Questa età è perfetta perché i bambini possono comunicare e muoversi in modo autonomo.

In cosa consiste?

Lo yoga per bambini è naturalmente strutturato in modo diverso rispetto al quello degli adulti. Le parole d’ordine sono gioco, libertà: i bambini, attraverso esercizi in grado di coinvolgere i 5 sensi, iniziano a sperimentare.

Gli insegnanti, durane le lezioni, mostrano delle asana (posizioni), chiamate con il nome di animali, che i bambini andranno a riprodurre, e da cui vengono create storielle educative allo scopo di trasmettere valori come il rispetto, l’amicizia, la tolleranza.

Si può disegnare, danzare, cantare in un’ottica di divertimento, ascolto e rilassamento.

Lo yoga per i bambini è un’esperienza completa di crescita che vale la pena intraprendere per imparare a stare bene con gli altri, con il proprio corpo e mondo interiore.

Articoli correlati
Traumi pallacanestro

05 - Gen

Tutti i mali del basket: gli infortuni tipici della pallacanestro

Il basketball rientra in pieno nella classifica degli sport da contatto e, come tale non manca di traumi specifici. Tuttavia, […]

Leggi tutto »
perche-la-meditazione-fa-bene

10 - Ago

La meditazione come rimedio naturale: ecco perché fa bene

Era dal periodo d’oro della New Age che non si sentiva parlare così frequentemente della meditazione e dei suoi influssi […]

Leggi tutto »