Dolore alla schiena ufficio

08 - Apr

Vita sedentaria e mal di schiena: ecco come alleviare il dolore da ufficio

Chi è costretto, per lavoro, a rimanere alla scrivania per periodi molto prolungati, di certo conosce bene quel dolore alla schiena che accompagna le otto o più ore di “condanna” alla sedia d’ufficio. Un dolore che si localizza nella zona lombare (lombalgia) o al centro della schiena.

Spesso il fastidio non si limita solo alle ore d’ufficio, ma accompagna il lavoratore anche durante i weekend e le ferie.

Il mal di scrivania: a cosa è dovuto il dolore alla schiena

Rimanere seduti a lungo può creare problemi ex novo o peggiorare problemi già esistenti. Postura errata e statica per molto tempo, tensione, ma anche vita sedentaria: queste sono le principali cause del dolore alla schiena in ufficio. Sedie inadeguate, posizione errata del monitor dei computer o vista stanca il più delle volte contribuiscono a forzare la postura alla scrivania.

Inoltre, nel mantenere la posizione per un periodo prolungato, si tende naturalmente a scivolare sulla seduta: una condizione che può portare all’innaturale allungamento dei legamenti spinali e di tutta la struttura muscolare a sostegno della colonna vertebrale.

Come risolvere il problema del mal di schiena da ufficio

La prima cosa da fare per alleviare il mal di schiena da ufficio è eliminare i problemi che ci portano ad assumere posizioni scorrette sulla sedia. Per questo è utile osservare le norme di ergonomia appositamente studiate per la vita alla scrivania.

Prevenire e alleviare i dolori alla schiena

Assieme alla corretta postura, una vita attiva è la migliore soluzione al mal di schiena di chi sta troppo tempo seduto. Alcuni esercizi possono aiutarci a prevenire e ridurre il mal di schiena causato dalla vita da ufficio. Per prevenire questi fastidi sarà utile rinforzare e mantenere in allenamento tutti i muscoli a sostegno della colonna vertebrale.

La ginnastica per migliorare la postura è un buon punto di partenza per un allenamento costante dei muscoli utili a prevenire il fastidio alla schiena. Assieme a questi esercizi, quando il dolore si fa insopportabile, possiamo ricorrere ad alcuni espedienti per rilassarci e stirare i muscoli doloranti.

Rilassamento:

  • Poggiare la fronte alle braccia conserte sulla scrivania – Questo esercizio di rilassamento contribuisce a scaricare i muscoli del collo. Un esercizio che può essere effettuato più volte durante il giorno, mantenendo la posizione per alcuni minuti e respirando profondamente.
  • Sollevamento delle spalle – Con le braccia lungo i fianchi, sollevare le spalle verso le orecchie, contare fino a cinque e abbassare le spalle.
  • Distensione della colonna vertebrale – Sdraiarsi a terra in posizione supina, con le ginocchia piegate e la pianta dei piedi a terra. Inspirare ed espirare lentamente dalla bocca.

Stiramento:

  • Stiramento dei muscoli del collo – Intrecciare le dita delle mani sulla testa e lasciare (gentilmente) che il peso delle braccia tiri verso il petto la testa, allungando i muscoli del collo.
  • Trazione del gomito – In posizione seduta, afferrare con una mano il gomito del braccio opposto sopra la testa e tirare leggermente. Mantenere la posizione per 15 secondi e cambiare braccio.
  • Allungamento della colonna vertebrale – Da posizione supina, portare al petto le ginocchia con l’aiuto delle braccia e mantenere la posizione per 15 secondi.

Grazie a queste accortezze e a una vita attiva, il mal di schiena da ufficio diventerà presto un vago ricordo.

Articoli correlati
perche-la-meditazione-fa-bene

10 - Ago

La meditazione come rimedio naturale: ecco perché fa bene

Era dal periodo d’oro della New Age che non si sentiva parlare così frequentemente della meditazione e dei suoi influssi […]

Leggi tutto »
dolore tallone calcetto

05 - Set

Partita a calcetto, ecco cosa può essere quel dolore al tallone dopo il match

Al termine di una partita di calcetto o il giorno successivo, capita alle volte di avvertire un dolore al tallone […]

Leggi tutto »