sonno e recupero muscolare

10 - Ott

Il “quarto tempo” dell’allenamento: il sonno e il recupero muscolare

Riscaldamento, allenamento, stretching e… sonno. Ogni atleta che si rispetti sa bene quanto sia importante quest’ultima fase per mettere a frutto il proprio training. Dormire, infatti, è un processo necessario per il recupero muscolare.

Assieme a un’alimentazione adeguata e a un allenamento regolare e moderato, il sonno è un vero e proprio toccasana per i muscoli sottoposti allo stress di un training.

Quando dormire vuol dire produrre: l’ormone della crescita e la sintesi proteica

Durante il sonno viene secreto naturalmente l’ormone della crescita e avvengono i processi di sintesi proteica: sono i processi necessari alla ricostruzione dei tessuti muscolari “rotti” in fase di allenamento. La premessa necessaria per la crescita muscolare.

Il sonno che aiuta i muscoli a recuperare è quello profondo

Si potrebbe pensare di aiutare il recupero dei muscoli con diversi “riposini” durante il giorno. Magari per recuperare una notte di sonno non sufficientemente lunga (le canoniche 8 ore). Tuttavia per attivare il processo di recupero muscolare, si deve raggiungere una fase di sonno profondo, che non può essere raggiunta durante un “pisolino” pomeridiano.

I rischi del mancato sonno dopo gli allenamenti

Cosa succede se, invece, gli allenamenti non sono seguiti da una fase di recupero muscolare durante il sonno? I rischi sono quelli di vedere vanificati gli sforzi e la fatica dell’allenamento e di esporsi a un dannoso (oltre che controproducente) sovrallenamento.

Articoli correlati
trail running cosa è

12 - Ago

Trail running: cos’è e perché ha successo

Il trail running è una disciplina che ha conquistato negli ultimi anni molti appassionati della corsa per le sue peculiari […]

Leggi tutto »
Drink proteici naturali

10 - Feb

Drink proteici 100% naturali

Per gli appassionati di sport, per chi si allena con frequenza e continuità, i drink proteici sono una fonte di […]

Leggi tutto »