Stagione allergie

07 - Mar

Pollini, arriva la stagione delle allergie: ecco come alleviare i sintomi in modo naturale

Non si può dire che esista una vera e propria stagione delle allergie: le sostanze allergeniche che si diffondono per vie aeree. Dalla primavera all’autunno, per chi soffre di varie allergie, è tutto uno starnuto, un colare di naso e occhi rossi. Neanche l’inverno, per chi reagisce male agli acari (ma anche a betullacee e a cupressacee), può dirsi una stagione tranquilla. Tuttavia, per la maggior parte degli allergici, la primavera è il periodo peggiore. La pollinazione è il tripudio degli allergeni e il calendario dei pollini, a partire da aprile, non lascia scampo per coloro che sono allergici a graminacee, parietaria (già da marzo), astreracee e oleacee.

Il riscaldamento globale, inoltre, sta sempre più anticipando la primavera, cogliendo impreparati gli allergici. Come poter prepararsi alla stagione delle allergie e come poterne attenuare i sintomi in modo naturale? Iniziamo con il comprendere cos’è l’allergia.

Tutti i perché dell’allergia stagionale ai pollini

Per gli allergici, venire a contatto con gli allergeni significa scatenare una iper-reazione del sistema immunitario: una vera e propria infiammazione delle vie respiratorie che dà luogo a riniti, sinusiti, tosse e congiuntiviti. In alcuni casi si possono riscontrare anche sfoghi cutanei o asma.

Le crisi allergiche possono essere semplici fastidi, ma possono svilupparsi anche in crisi acute che possono essere considerate invalidanti.

Come prepararsi all’arrivo dei pollini: 7 consigli per attenuare i sintomi in modo naturale

Alcune regole base possono aiutare a contrastare in modo naturale l’effetto dei pollini sugli allergici. Ecco 7 consigli naturali per vivere la stagione della pollinazione in modo più sereno:

Pulizia – Lavare spesso il viso (soprattutto in caso di barba), capelli e mani è il primo consiglio basilare per limitare l’aggressione dei pollini.

Chiudere i finestrini – Viaggiare in auto (o in treno) con i finestrini aperti, significa fare il pieno di pollini. Per chi viaggia in moto: occhiali fascianti e mascherina.

Cambio scarpe – Una volta rientrati in casa (specie se dopo una passeggiata nella natura) è bene riporre le scarpe in un armadio o all’ingresso, per evitare di diffondere i pollini raccolti in giro per l’abitazione.

Attenzione all’aspirapolvere – Se, da una parte, la pulizia della casa può aiutare a eliminare i fastidiosi allergeni, dall’altra l’aspirapolvere può contribuire a sollevare e diffondere gli elementi allergizzanti.

Il temporale è un bene o un male? – Soprattutto quando si tratta di violenti e brevi acquazzoni, la precipitazione può solo peggiorare la diffusione dei pollini. Meglio rimandare l’attività all’aperto.

Attenti a quel vento caldo e secco – La condizione peggiore per un allergico è trovarsi fuori casa in una giornata di vento caldo e secco: è il momento in cui i pollini si diffondono maggiormente.

Pulizia di vestiti e tappeti – I tessuti sono un ricettacolo di pollini. Tra le strategie più efficaci per contrastare naturalmente l’effetto dei pollini durante la stagione delle allergie c’è senz’altro la pulizia di ciò che indossiamo e di tappeti e coperte (da asciugare in casa).

Articoli correlati
esercizi-di-tai-chi-a-casa

23 - Mar

Volete praticare il Tai chi in casa? Ecco gli esercizi base da conoscere

Gli esercizi di Tai chi da fare in casa sono semplici e possono essere effettuati in qualsiasi momento della giornata. […]

Leggi tutto »
stretching dinamico

05 - Feb

4 esercizi di stretching dinamico: allungamenti in movimento

Lo stretching dinamico si differenzia dallo stretching statico poiché mira a distendere muscoli e articolazioni approcciando gradualmente il movimento richiesto […]

Leggi tutto »