i-cibi-che-un-runner-dovrebbe-evitare

11 - Set

Corsa e alimentazione: i 5 cibi che un runner dovrebbe evitare

Super food, cibi ideali per lo sport, ottimi per la salute del corpo e per ottenere prestazioni al top. Siamo sempre alla ricerca del meglio ma sappiamo cosa non lo è? Soprattutto nella corsa, una disciplina piuttosto dispendiosa dal punto di vista energetico, è necessario curare nel dettaglio anche la dieta. Noi vi suggeriamo quali alimenti, chi corre, è preferibile che non consumi.

Ecco quindi i 5 cibi che i runner (e non solo loro) dovrebbero evitare.

  1. Snack confezionati. Che male c’è in una barretta spezza fame? In teoria nessuno, in pratica, per chi corre e non solo, qualche controindicazione esiste. In tutti i cibi confezionati, per prolungarne il periodo di utilizzo, vengono impiegati degli ingredienti per la lunga conservazione, gli additivi, che andrebbero evitati. I fat free vengono realizzati con meno grassi, ma con più zuccheri, per potenziarne il gusto. Quindi attenzione a questi falsi cibi amici. È sempre bene quindi preferire cibi freschi e di alta qualità.
  2. Educolranti. Anche i dolcificanti artificiali fanno parte della categoria degli additivi. Si tratta di composti di natura sintetica che possiedono un alto potere dolcificante. Vengono infatti impiegati nella realizzazione di dolci dietetici. Non apportano calorie ma stimolano l’insulina, con conseguenti, dannosi, attacchi di fame.
  3. Olio di mais. Si tratta di un olio trasversale, impiegato in molti modi in cucina. È fonte di omega 6 ma privo di omega 3. Quindi è probabile che un suo eccessivo utilizzo sia causa di uno squilibrio tra questi due elementi, in grado di scatenare un’infiammazione. Per tale ragione è uno dei cibi che un runner dovrebbe evitare. Chi corre è preferibile che consumi l’olio extravergine di oliva.
  4. Fiocchi di mais. Fanno parte della nostra colazione abituale. Ma sono un tipo di cibo che invece i runner dovrebbero evitare perché possiede un elevato indice glicemico. Questo fattore infatti, stimola la produzione di insulina, l’ormone che crea delle scorte di zuccheri. Quando però queste riserve di glicogeno sono sature, ecco che lo zucchero in eccesso si trasforma in grasso, e in più il runner avrà di nuovo fame. Preferite cibi che migliorano le prestazioni, come proteine e carboidrati.
  5. Margarina. Solitamente questo alimento viene usato in sostituzione del burro. È essenzialmente un surrogato, più economico quindi, che contiene grassi saturi.
Articoli correlati
stress rientro vacanze come affrontarlo

29 - Ago

Sindrome da rientro: consigli per affrontare lo stress post-vacanze

È nota a tutti come sindrome da rientro ed è un disagio che va oltre la semplice noia o il […]

Leggi tutto »
dolore-collo-nuoto

04 - Nov

Traumi sportivi: il dolore al collo nel nuoto

Dolore al collo dopo l’allenamento in piscina? Qual è il legame tra il dolore cervicale e il nuoto? Il fastidio […]

Leggi tutto »