Quale frutta mangiare nello sport

La frutta nello sport: quale mangiare e quando

Avere un’alimentazione corretta ed equilibrata è una regola fondamentale e che non ammette deroghe, soprattutto per chi fa sport, importante almeno tanto quanto l’allenamento e la tecnica specifica. Un’alimentazione nella quale la frutta ha un posto d’onore.

Sport e alimentazione

Il nostro consiglio è di prendere sempre con le dovute cautele le sedicenti “diete dello sportivo” e di ricordarvi che varietà dei cibi, quantità moderate e frequenza dei pasti sono principi validi sempre e per tutti. A seconda poi della costituzione fisica, dell’attività sportiva praticata e degli obiettivi che s’intende raggiungere, si potranno seguire delle diete specifiche e inserire/evitare alcuni alimenti.

Si parla moltissimo dell’importanza delle proteine, dei carboidrati, delle fibre e dei sali minerali contenuti nelle verdure, ma quanto è importante la frutta nell’alimentazione di uno sportivo? Quali sono i frutti più consigliati? Quando è meglio mangiarli, prima o dopo l’attività fisica? Le nostre risposte.

La frutta fresca e la frutta secca e disidratata non devono assolutamente mancare nell’alimentazione dello sportivo, perché sono carboidrati semplici, ma a basso indice glicemico. Detto altrimenti, sono zuccheri rapidamente assimilabili, ma bruciati più lentamente così da garantire un più duraturo senso di sazietà.

La frutta è consigliata soprattutto come alimento da ingerire prima di fare sport, ma è una soluzione ideale anche per recuperare le energie dopo la prestazione.

La frutta da mangiare prima di praticare sport:

  1. Banane. Tutti conoscono l’importanza del potassio, ma la banana è anche ricca di fibre.
  2. Frutta secca e frutta disidratata. Mandorle e noci, ma anche tutta la frutta disidratata, uvetta, albicocche, fichi, datteri sono gli ingredienti base di una “colazione da campioni”.
  3. Albicocche. Ricche di vitamine A, C ed E, potassio (persino più della banana), ferro, beta-carotene: le albicocche sono uno spuntino perfetto per chi fa sport.
  4. Mirtilli. Ricchi di anti-ossidanti utili a contrastare gli effetti dei radicali liberi prodotti dal metabolismo durante l’esercizio fisico.
  5. Mele. Mangiare una mela prima di fare sport fornisce flavonoidi utili alla circolazione del sangue e un giusto apporto di fibre.

Avere un’alimentazione corretta ed equilibrata è una regola fondamentale e che non ammette deroghe, soprattutto per chi fa sport, importante almeno tanto quanto l’allenamento e la tecnica specifica. Un’alimentazione nella quale la frutta ha un posto d’onore.

Sport e alimentazione

Il nostro consiglio è di prendere sempre con le dovute cautele le sedicenti “diete dello sportivo” e di ricordarvi che varietà dei cibi, quantità moderate e frequenza dei pasti sono principi validi sempre e per tutti. A seconda poi della costituzione fisica, dell’attività sportiva praticata e degli obiettivi che s’intende raggiungere, si potranno seguire delle diete specifiche e inserire/evitare alcuni alimenti.

Si parla moltissimo dell’importanza delle proteine, dei carboidrati, delle fibre e dei sali minerali contenuti nelle verdure, ma quanto è importante la frutta nell’alimentazione di uno sportivo? Quali sono i frutti più consigliati? Quando è meglio mangiarli, prima o dopo l’attività fisica? Le nostre risposte.

La frutta fresca e la frutta secca e disidratata non devono assolutamente mancare nell’alimentazione dello sportivo, perché sono carboidrati semplici, ma a basso indice glicemico. Detto altrimenti, sono zuccheri rapidamente assimilabili, ma bruciati più lentamente così da garantire un più duraturo senso di sazietà.

La frutta è consigliata soprattutto come alimento da ingerire prima di fare sport, ma è una soluzione ideale anche per recuperare le energie dopo la prestazione.

La frutta da mangiare prima di praticare sport:

  1. Banane. Tutti conoscono l’importanza del potassio, ma la banana è anche ricca di fibre.
  2. Frutta secca e frutta disidratata. Mandorle e noci, ma anche tutta la frutta disidratata, uvetta, albicocche, fichi, datteri sono gli ingredienti base di una “colazione da campioni”.
  3. Albicocche. Ricche di vitamine A, C ed E, potassio (persino più della banana), ferro, beta-carotene: le albicocche sono uno spuntino perfetto per chi fa sport.
  4. Mirtilli. Ricchi di anti-ossidanti utili a contrastare gli effetti dei radicali liberi prodotti dal metabolismo durante l’esercizio fisico.
  5. Mele. Mangiare una mela prima di fare sport fornisce flavonoidi utili alla circolazione del sangue e un giusto apporto di fibre.