benefici semi oleosi

20 - Mag

Dieta e benessere: i 5 benefici dei semi oleosi

I semi oleosi sono stati riscoperti dagli amanti delle diete e del benessere come super-alimenti che apportano numerosi benefici. La ricchezza di proprietà di questi semi li rende elementi fondamentali per ogni tipo di dieta, grazie all’apporto di micronutrienti essenziali per il nostro organismo.

Semi oleosi: quali sono?

Quella dei semi oleosi è una vasta categoria che racchiude una straordinaria varietà di prodotti naturali come mandorle, noci, nocciole, pistacchi e altra cosiddetta frutta secca, per arrivare ai semi di girasole, di lino, il sesamo, i semi di zucca, di chia e di canapa.

Le 5 proprietà e benefici dei semi oleosi

  1. Alto contenuto di sali minerali e oligominerali – I semi si caratterizzano per il loro alto contenuto di sali minerali importanti per il benessere dell’organismo (soprattutto per coloro che praticano sport): magnesio, potassio, ferro e poi rame, zinco e selenio. Grazie al loro apporto di sali, i semi oleosi possono essere considerati degli ottimi ricostituenti naturali.
  2. Contro le carenze vitaminiche – Questi semi possono contribuire alla nostra dieta con un buon apporto di vitamine. In particolar modo le vitamine del gruppo A ed E, più alcune vitamine del gruppo B.
  3. Una valida (e gustosa) alternativa per l’apporto di proteine – Un’introduzione di semi oleosi nella dieta quotidiana contribuisce al fabbisogno giornaliero di proteine. Per tale motivo sono particolarmente indicate nel caso di regimi alimentari che non prevedano l’assunzione di carne.
  4. Grassi sì, ma quelli buoni – Abbiamo già incontrato i grassi polinsaturi e abbiamo scoperto la differenza tra grassi “buoni” e grassi “cattivi”. Assieme al pesce, la frutta secca e gli altri semi oleosi sono gli alimenti che scalano le classifiche quando si parla di apporto di omega 3. Assunti in quantità controllata, sono gli alleati migliori per la lotta al colesterolo e preservare il benessere del sistema cardiocircolatorio.
  5. Salvaguardia dell’intestino – Le fibre sono altri micronutrienti che caratterizzano i semi oleosi. Contribuendo alla regolarità intestinale, questi alimenti “lavorano” per il nostro benessere e per la prevenzione delle patologie intestinali. Da evitare in caso si sia affetti da diverticolite.

Per poter godere di tutti i benefici dei semi oleosi e delle loro proprietà nutrizionali è consigliabile variarne il consumo nella dieta settimanale, per arricchire insalate, primi piatti o spuntini con tutto il gusto e il benessere che li caratterizza.

Articoli correlati
SempreAttivi

10 - Ago

Nasce SempreAttivi, il magazine degli sportivi

Oggi nasce SempreAttivi, il magazine dedicato a tutti coloro che non solo amano lo sport, ma lo praticano anche. A […]

Leggi tutto »
Esercizi da seduti anziani: rinforzo spalle

07 - Nov

Esercizi da seduti: 5 movimenti per il rinforzo e l’allenamento delle spalle degli anziani

Mantenere in allenamento le spalle e gli arti superiori è fondamentale per conservare l’autonomia motoria degli anziani. Anche nel caso […]

Leggi tutto »