vitamina d benefici

15 - Nov

Benessere e Vitamina D: i benefici e come assumerla naturalmente

Si sente sempre più spesso parlare di vitamina D e dei suoi numerosi benefici per il nostro organismo. Quali sono i vantaggi del giusto apporto di questa vitamina e come si può assumere in modo naturale? Iniziamo con il comprendere gli effetti positivi di questo micronutriente.

A cosa ci fa bene la vitamina D

I benefici della vitamina D sul nostro organismo sono molteplici e possono essere ricondotti ad alcune funzioni di supporto e di prevenzione di patologie anche molto serie:

  • Apparato respiratorio – Secondo alcuni studi, la vitamina D è un valido supporto all’apparato respiratorio, preservandolo da patologie come asma e tubercolosi
  • Apparato cardiovascolareLe ricerche hanno messo in luce che un basso livello di vitamina D aumenta il rischio d’infarto, essendo associato all’alta pressione sanguigna.
  • Sistema immunitario – Quando si tratta di rinforzo del sistema immunitario, la vitamina C mette in ombra tutto il resto. Eppure, anche la vitamina D ha il suo ruolo. Questa ricerca, tra le tante, lo dimostra.
  • Contro i tumori – Gli alti livelli di vitamina D nel sangue sembrano corrispondere a un basso rischio di sviluppare tumori.
  • Contro il sovrappeso – A questa vitamina è stato anche imputato il compito di contribuire al mantenimento del peso forma. La ricerca è del Medical College of Georgia.
  • Contro il declino neurologico – Secondo alcuni studi, la giusta presenza di vitamina D aiuterebbe anche a rallentare l’inevitabile declino del nostro cervello legato all’avanzare dell’età, preservando le nostre funzioni cognitive.
  • Salute delle ossa – Utile anche per sostenere la densità delle ossa e prevenire l’osteoporosi.
  • Funzionalità dei muscoli – Un altro beneficio della vitamina D è quello legato alla forza dei muscoli. Importante soprattutto per chi fa conto sulle performance atletiche.
  • Contro il diabete – Che l’insorgenza del diabete sia legato ai livelli di vitamina D nel sangue lo dimostra questo studio.

Come assumere naturalmente la vitamina D

Stabiliti quali sono i benefici attualmente noti di questa vitamina, non c’è bisogno di dilungarsi oltre sul tema della sua importanza per il nostro benessere e la nostra longevità. Come può essere assunta o sviluppata la vitamina D senza fare ricorso a integratori? Di seguito alcune indicazioni:

Il sole – Uno dei principali contributi per lo sviluppo della vitamina D nel nostro organismo è l’esposizione (con moderazione) al sole. Bastano 20-30 minuti di esposizione al giorno per fare una buona scorta di vitamina. Particolarmente efficace per i giovani.

Il pesce grasso – Salmone (meglio crudo), trota, tonno (anche in scatola) e anguilla: questi sono solo alcuni dei pesci indicati per assumere una buona quantità di vitamina.

Tuorlo d’uovo – Anche questo alimento può vantare una buona concentrazione di vitamina D.

I funghi – Alcuni funghi selvatici (ad es. gallinacci), contengono l’ergosterolo, che stimola la produzione di vitamina D. Per un buon apporto, tuttavia, si dovrebbe consumare una quantità considerevole di funghi.

L’alimento però che contiene la maggiore concentrazione di vitamina D e che, dunque, si delinea come il miglior integratore naturale di questo micronutriente è l’olio di fegato di merluzzo.

Articoli correlati
Sollevamento pesi dolore schiena

01 - Ott

5 regole base per evitare il dolore alla schiena nel sollevamento pesi

Quando si pensa al sollevamento pesi, s’immagina subito un bilanciere stracolmo di dischi. Eppure, chiunque pratichi body building è un […]

Leggi tutto »
disidratazione sport terza eta

17 - Mag

Disidratazione negli anziani e la pratica dello sport nella terza età

Per chi pratica sport nella terza età esistono alcune accortezze alle quali prestare maggiori attenzioni, per evitare che il piacere […]

Leggi tutto »