sport sicuri basso rischio traumi

11 - Mag

Gli sport più sicuri: la top 10 delle attività fisiche a basso rischio traumi

Quando arriva il momento di scegliere lo sport più adeguato per sé o per i propri cari (si pensi ai bambini più piccoli), è importante fare la scelta giusta perché l’attività fisica costante trasforma il nostro corpo nel bene e nel male. Ciascuno sport ha, infatti, i propri traumi tipici dovuti all’eventuale sovraccarico biomeccanico, al tipo di contatto che si ha con le strutture o con l’ambiente nel quale viene svolto o con gli altri partecipanti all’attività fisica.

Quali sono gli sport con l’incidenza più bassa di traumi? Avere questa informazione può tornare utile in fase di valutazione delle offerte sportive, soprattutto se, per età o per problematiche di salute (si pensi a chi soffre di emofilia), le lesioni devono essere assolutamente evitate.

La top 10 degli sport più “dolci”

Prendendo spunto da uno studio statistico pubblicato sull’International Journal of Epidemiology (Oxford Journals), stiliamo una classifica degli sport nei quali i traumi sono meno frequenti:

  1. Aerobica – Uno sport dolce di natura e anche il più sicuro.
  2. Camminata Che camminare faccia bene lo si sa e che sia sicuro più di altri sport lo si intuisce. Quando le uscite di walking diventano un’attività costante e con regole ben precise (come nel fitwalking o il nordic walking), questo esercizio fisico può diventare anche uno sport.
  3. Ginnastica – Un’attività fisica completa, adatta a ogni età e al sicuro dai traumi (secondo le statistiche).
  4. Nuoto – Tutte le statistiche sugli sport sicuri mettono il nuoto tra i primi posti. Ai numerosi benefici del nuoto si può aggiungere anche questo vantaggio: la piscina mette al sicuro da molti traumi. Quando eseguiti correttamente i movimenti del corpo e delle articolazioni sono sostenuti dall’acqua e gli impatti con le superfici non potrebbero trovare un ambiente più “morbido”.
  5. Hiking – L’escursionismo in montagna è una di quelle attività fisiche che riescono a sposare alla perfezione i vantaggi dell’attività fisica (quando costante), con i benefici della vita all’aria aperta. In più, con le dovute precauzioni e con la supervisione di guide esperte, è anche uno sport sicuro.
  6. Cyclette – Precede di poco il ciclismo all’aperto, ma è certamente più sicuro dello sport dal quale è nato l’esercizio sulla bicicletta stazionaria.
  7. Ciclismo – Molti ortopedici e medici sportivi consigliano di praticare ciclismo invece della corsa, in caso siano intervenuti traumi legati al running o si voglia programmare un allenamento completo di cross training.
  8. Tennis – Praticato anche nella terza età, questo sport è noto per una patologia a cui ha dato il nome: il gomito del tennista. Tuttavia, la statistica pubblicata sull’International Journal of Epidemiology dell’Università di Oxford ci assicura che gli infortuni sul campo da tennis sono meno frequenti di quelli che si riscontrano nello sci.
  9. Sci – Lo sci ha sicuramente la fama dello sport pieno d’insidie. Eppure rientra nella top 10 degli sport (tra i più praticati) con meno incidenti.
  10. Running – Il running è uno sport ampiamente praticato e che può dare soddisfazioni. Basta scegliere le scarpe giuste e si è già pronti per iniziare ad allenarsi. Il running può essere uno sport sicuro, ma è sempre meglio seguire alcune buone indicazioni per evitare i traumi tipici del running.
Articoli correlati
fartlek significato

04 - Ott

Allenamento: il significato e la tecnica del fartlek

Fartlek è uno di quei termini che sta rapidamente entrando nel gergo comune di atleti professionisti o amatoriali. Il suo […]

Leggi tutto »
Stretching prima o dopo gli allenamenti

16 - Set

Potenziamento e prevenzione: lo stretching prima o dopo gli allenamenti?

L’importanza dello stretching è nota a tutti gli sportivi, siano essi amatoriali o professionisti. Ma esiste una questione sulla quale […]

Leggi tutto »