skateboard-come-cominciare

11 - Ago

Lo skateboard, uno sport e uno stile di vita: ecco come cominciare in 5 step

Street sport o extreme sport per antonomasia: lo skateboard è la passione di molti, fin da bambini. Una sorta di filosofia, se non uno stile di vita, oltre ad essere una disciplina sportiva. Ma prima di riuscire ad eseguire dei click-flip come dei veri professionisti, è bene prepararsi al meglio. Per iniziare a fare skateboarding è necessario attrezzarsi adeguatamente.

Vi spieghiamo come cominciare a praticare skateboard in 5 step.

  1. La tavola. Gli skateboard possono essere di varie dimensioni e stili ed avere quindi prezzi differenti. Una tavola per principianti monta ruote e track standard per un costo che varia dai 50 ai 150 euro. Le tavole classiche hanno la punta e l’estremità arrotondate, in gergo rispettivamente nose e tail, e sono inclinate lateralmente. Sono lunghe 80 cm e larghe 40 cm. Solo le longboard sono più lunghe e più piatte ed hanno il nose appuntito: sceglietela se volete muovervi velocemente su strada.
  2. Le protezioni. Se siete dei principianti e state imparando ad andare sullo skate, la caduta è dietro l’angolo. Ragione per cui è fondamentale proteggersi: procuratevi un casco, delle ginocchiere e delle protezioni per gomiti. Vi salveranno da eventuali infortuni tipici della prima fase di apprendimento di una nuova disciplina molto dinamica qual è lo skateboard. Prestate la massima attenzione soprattutto alle dimensioni del casco: deve aderire perfettamente alla testa.
  3. Le scarpe. Esistono delle specifiche calzature per lo skateboard e, soprattutto chi comincia a praticarlo, non deve commettere l’errore di saltare sulla tavola senza indossare le scarpe adatte. Quelle ad hoc devono garantire una perfetta aderenza sullo skate per evitare che la caviglia compia movimenti non corretti.
  4. La location. Vi siete attrezzati nel modo giusto. Ora non vi resta che scegliere il posto adatto per i vostri allenamenti. Un vialetto di cemento su superficie piana sarà l’ideale per cominciare a praticare questo sport outdoor. Lo skate scivolerà fluido sul terreno e potrete scongiurare il rischio di cadute. Anche se è un po’ difficile trovarlo in città, il luogo perfetto sarebbe lo skatepark, ma andateci solo quando vi sentirete pronti a fare lo step successivo al semplice rimanere in piedi in equilibrio sulla tavola.
  5. I movimenti base. Fatevi consigliare come muovervi sullo skate da una persona esperta o da un amico che lo pratica, e cercate di apprendere, osservando, i fondamentali di questo sport. Imparate ad assumere la corretta postura sulla tavola, appoggiando bene i piedi sullo skateboard. La posizione regular indica che vi spingerete con il piede destro; quella goofy, invece, con il piede sinistro. Ora potete esercitarvi a restare in piedi sulla tavola mentre correte sul vialetto, cercando anche di ondeggiare a mano a mano che guadagnate velocità. Flettete le caviglie e spostate il peso del corpo quando effettuate delle curve.

Avete appreso l’ABC dello skateboard e potete allenarvi per migliorare tecnica e prestazioni, ma soprattutto per divertirvi con uno sport davvero dinamico.

Articoli correlati
carboidrati-nella-dieta-dello-sportivo

04 - Ago

Il ruolo dei carboidrati nella dieta dello sportivo: facciamo chiarezza

I carboidrati: il carburante dello sport. I carboidrati costituiscono la principale fonte di energia per l’organismo e rappresentano la spinta […]

Leggi tutto »
esercizi-per-volta-plantare

19 - Set

Allenare il piede nella corsa: 3 esercizi per la volta plantare

Un piede sano, una corsa efficace. Spesso si tende a sottovalutare il ruolo di questa parte del corpo, non eseguendo […]

Leggi tutto »