scegliere le scarpe per arrampicare

22 - Dic

5 cose a cui pensare per scegliere le scarpe per arrampicare

Per rendere l’attività dell’arrampicare un’esperienza piacevole e, nei limiti del possibile, confortevole, è necessario sapere 5 cose su come scegliere le scarpe per arrampicare: l’attrezzatura è importante, per questo non ci si può improvvisare.

  • Utilizzo/luogo in cui si va ad arrampicare: uno degli aspetti di cui è necessario tener conto per una scelta ottimale delle scarpette da arrampicare è capire l’utilizzo specifico che bisogna farne e quindi del terreno o tipo di roccia. In caso di arrampicata per lunghi periodi come nel caso delle escursioni in montagna, la priorità dovrà essere data alla comodità della scarpa che vi accompagnerà per un lasso di tempo più lungo. In questo modo, il piede potrà star comodo e si eviteranno dolori e infiammazioni, soprattutto se avete appena cominciato. In caso di arrampicata sportiva o bouldering, sarà necessario scegliere scarpette tecniche, con buona aderenza al piede e capacità di poggiare perfettamente sui microappoggi.
  • Numero: il numero perfetto per una buona performance e per una piacevole esperienza nell’arrampicata è quello che vi consentirà di avere un giusto equilibrio tra comodità e aderenza.

La scarpetta deve avvolgere il piede, tenerlo ben fermo e fasciato, in modo tale da renderlo un buon appoggio per il peso del corpo nel momento in cui dovrete affrontare varie forme di roccia. Questo non vuol dire scomodità, ma vuol dire incontrare il compromesso giusto: se avete appena cominciato ad arrampicare, vi consigliamo di scegliere delle scarpette di un numero più piccolo.

Se invece praticate questa attività da più tempo potrete anche scendere di due numeri perché il piede sarà più abituato ad una certa pressione. Scegliere scarpe troppo strette o troppo tecniche, se siete alle prime armi potrà provocare dolori e infiammazioni, come tendinite o neuropatia di Morton.

Ricordate comunque che con il tempo le calzature si adatteranno al vostro piede. Tenete conto di un accorgimento: una volta infilata ed allacciata la scarpa, provate a tirarla dal tallone: se rimane ferma è il numero adatto a voi, altrimenti dovrete optare per uno più piccolo.

  • Forma del piede e forma della calzatura: per scegliere le scarpe per arrampicare è opportuno capire la forma del proprio piede.

E’ possibile individuare due macrocategorie: piedi a pianta stretta, con arco plantare tendenzialmente meno accentuato, e piedi a pianta larga con un arco plantare abbastanza inarcato.

Per quanto riguarda la prima conformazione è consigliabile indossare delle scarpette con una forma più lineare, che si adatta meglio al piede e non lo costringe in inutili piegamenti. Nel caso invece di piedi a pianta larga è preferibile scegliere delle calzature con forma più curva, che si armonizzano perfettamente con l’arco plantare.

  • Scelta della suola: se avete bisogno di più flessibilità e aderenza alla roccia è meglio scegliere suole flessibili; se invece andrete ad arrampicare in zone meno in pendenza, allora è decisamente meglio una suola dura e resistente in grado di essere un buon supporto.
  • La chiusura delle scarpe: può essere con i lacci, con il velcro oppure con l’elastico. Dovrete provarle e tenerle al piede per capire ciò che fa al caso vostro, evitando quindi dolori e infiammazioni inutili dovuti alla scomodità.

 

Adesso che conoscete le 5 cose a cui pensare per scegliere le scarpe per arrampicare, non vi resta che cercarle!

Articoli correlati
fartlek significato

04 - Ott

Allenamento: il significato e la tecnica del fartlek

Fartlek è uno di quei termini che sta rapidamente entrando nel gergo comune di atleti professionisti o amatoriali. Il suo […]

Leggi tutto »
Allenamento costante

24 - Feb

Allenamento costante: 9 stratagemmi per non saltare mai le sessioni di running

La costanza dell’allenamento nel running è uno dei segreti per migliorare le performance e, prima di ogni altra cosa, per […]

Leggi tutto »