ping-pong-come-giocare

Come giocare a ping pong: ecco 3 cose da sapere

Uno sport outdoor e indoor da praticare in tutte le stagioni? Il ping pong potrebbe essere la disciplina adatta. È uno sport per tutti, in quanto semplice e piuttosto intuitivo. Ma la tecnica si affina con l’esercizio costante.

Regole, movimenti e workout: scopriamo come giocare a ping pong, grazie a queste 3 utili indicazioni.

  1. Regole, movimenti e workout

L’obiettivo principale (e anche la difficoltà) è quello di muoversi rapidamente verso la pallina, e questo perché c’è poca mobilità, in conseguenza allo spazio ridotto. Dovete sviluppare velocità nei colpi da fermo, senza perdere stabilità. Allenate quindi le gambe, concentrandovi sulla loro tonificazione, ma non trascurate il potenziamento dei muscoli del piede.

Giocare a ping pong significa migliorare le mosse del footwork, ma per farlo occorre un allenamento regolare e costante:

  • Eseguite un workout mirato al rafforzamento delle gambe e potenziamento della muscolatura dei piedi;
  • Lavorate molto sulla postura;
  • Allenate lo sguardo ad essere attento e a concentrarsi sulla pallina;
  • Esercitate il tempismo e tenete sempre la pallina bassa;
  • Tenete la racchetta in orizzontale e usate il polso per imprimere forza alla pallina.
  1. Ping pong: la posizione di base

Per riuscire a giocare bene a ping pong è importante assumere una posizione corretta. Ecco di seguito spiegata la postura corretta per eseguire i movimenti base:

  • Busto leggermente inclinato in avanti per una postura in equilibrio, ma che faciliti il movimento di scatto;
  • Avanzate con un piede, in modo da favorire il dritto;
  • Piegate leggermente le gambe e siate pronti quasi a molleggiare per poter effettuare con agilità dei brevi spostamenti;
  • Cercate di mantenere il peso del corpo sulla punta dei piedi.
  1. Come giocare

Il ping pong è conosciuto anche con il nome di tennis tavolo. Può essere praticato da soli o in coppia, per un massimo di 4 giocatori. Ma come giocare?

  • Per iniziare a giocare a ping pong è importante esercitarsi con palline arancioni o bianche di 40 mm di diametro. Il tavolo dovrebbe avere una lunghezza di 2,5 m, una larghezza di 1,5 m e un’altezza di 0,76 m da terra.
  • Altro step è quello di imparare a tenere correttamente la racchetta. Per giocare a ping pong gli stili principali sono due: quello a penna e quello a stretta di mano che ricalcano appunto questi movimenti.
  • È il momento della battuta: avviene a sorte, il giocatore che non va in battuta può scegliere il campo. Quanto al servizio, la pallina dovrebbe essere lanciata verticalmente e poi colpita dopo un rimbalzo sul tavolo. Se giocate in doppio, ricordate di servire a turno.
  • Il servizio passa all’avversario ogni 2 punti. Se la pallina colpisce la rete, il servizio è denominato let: semplicemente si ripete. Se si effettuano due let consecutivi, allora l’avversario riceve il punto.
  • Se la pallina colpisce la rete dopo una risposta, ma la supera ricadendo nel campo avversario, allora è ancora in gioco. Attenzione a toccare o a spostare il tavolo con la mano libera, perché l’avversario ottiene un punto.
  • Il regolamento del ping pong prevede di arrivare al punteggio di 11, alternando il servizio ogni 2 punti. Per vincere l’incontro dovete avere un vantaggio di 2 punti.