equitazione come iniziare

Equitazione: come iniziare ad andare a cavallo in 7 punti

L’equitazione è uno sport dal sapore antico perché molto praticato in epoche passate anche se, il fascino e la piacevolezza tipici di un’attività fisica all’aria aperta, lo rendono molto apprezzato anche oggi.  In questo post vogliamo parlarvi di equitazione e farvi scoprire come iniziare: ci sono 7 cose da sapere.

Equitazione: come iniziare in 7 step

L’equitazione per un principiante che sta per iniziare può essere uno sport piuttosto difficile. Vi sono infatti delle regole che ne disciplinano il corretto svolgimento.

  1. Fasi preliminari. Prima di montare a cavallo dovreste prendere confidenza con lui, conoscerlo e creare la giusta intesa che possa farvi stare tranquilli in sella.
  2. L’approccio. Il relax di mente e corpo è fondamentale nell’equitazione. Quindi per iniziare, cercate di essere sciolti e rilassati, curate la postura e mantenete l’equilibrio.
  3. Il movimento delle gambe. Accompagnate il cavallo servendovi del movimento delle gambe. Non tirate troppo le redini perché è importante non ostacolare l’andatura naturale del cavallo.
  4. Corretta postura. La postura corretta deve essere questa: spalle ben larghe, testa e mento alti, busto in avanti e braccia sciolte lungo il corpo.
  5. La direzione. Quello che i principianti devono imparare a fare quando iniziano ad andare a cavallo è saper anticipare con lo sguardo la direzione in cui vogliono andare e poi, come nel caso di una curva, imprimere un po’ di forza. Ma attenzione: mai compiere dei movimenti bruschi.
  6. L’abbigliamento. Per andare a cavallo occorre vestirsi in modo comodo: pantaloni elasticizzati e privi di cuciture interne, stivali per equitazione, un casco rigido per proteggere la testa, guanti in pelle o in cotone e una giacca in tessuto tecnico traspirante.
  7. Gambe e glutei le parti più sollecitate. Andare a cavallo è un allenamento per cosce e glutei la cui muscolatura viene sollecitata dal movimento sulla sella. Ma rafforzerete anche addominali e paravertebrali andando a lavorare sulla postura. I muscoli in questo modo si tonificano senza però aumentare troppo di volume.

Le ultime raccomandazioni

Per iniziare a praticare uno sport come l’equitazione è consigliabile recarsi in un maneggio e fare lezione con un istruttore che avrà il compito di farvi concentrare sulle basi. Allenatevi in modo graduale, curando in particolar modo postura ed equilibrio.

Successivamente, dopo almeno una dozzina di lezioni, potrete cominciare a sperimentare le varie andature:

  • il passo;
  • il trotto;
  • il galoppo.

Stesso discorso per i cambi di velocità: allenatevi con costanza e potrete padroneggiare le uscite a cavallo fino ad aspirare a gareggiare, perché no, se scoprirete che l’equitazione è la vostra passione.

L’equitazione è uno sport dal sapore antico perché molto praticato in epoche passate anche se, il fascino e la piacevolezza tipici di un’attività fisica all’aria aperta, lo rendono molto apprezzato anche oggi.  In questo post vogliamo parlarvi di equitazione e farvi scoprire come iniziare: ci sono 7 cose da sapere.

Equitazione: come iniziare in 7 step

L’equitazione per un principiante che sta per iniziare può essere uno sport piuttosto difficile. Vi sono infatti delle regole che ne disciplinano il corretto svolgimento.

  1. Fasi preliminari. Prima di montare a cavallo dovreste prendere confidenza con lui, conoscerlo e creare la giusta intesa che possa farvi stare tranquilli in sella.
  2. L’approccio. Il relax di mente e corpo è fondamentale nell’equitazione. Quindi per iniziare, cercate di essere sciolti e rilassati, curate la postura e mantenete l’equilibrio.
  3. Il movimento delle gambe. Accompagnate il cavallo servendovi del movimento delle gambe. Non tirate troppo le redini perché è importante non ostacolare l’andatura naturale del cavallo.
  4. Corretta postura. La postura corretta deve essere questa: spalle ben larghe, testa e mento alti, busto in avanti e braccia sciolte lungo il corpo.
  5. La direzione. Quello che i principianti devono imparare a fare quando iniziano ad andare a cavallo è saper anticipare con lo sguardo la direzione in cui vogliono andare e poi, come nel caso di una curva, imprimere un po’ di forza. Ma attenzione: mai compiere dei movimenti bruschi.
  6. L’abbigliamento. Per andare a cavallo occorre vestirsi in modo comodo: pantaloni elasticizzati e privi di cuciture interne, stivali per equitazione, un casco rigido per proteggere la testa, guanti in pelle o in cotone e una giacca in tessuto tecnico traspirante.
  7. Gambe e glutei le parti più sollecitate. Andare a cavallo è un allenamento per cosce e glutei la cui muscolatura viene sollecitata dal movimento sulla sella. Ma rafforzerete anche addominali e paravertebrali andando a lavorare sulla postura. I muscoli in questo modo si tonificano senza però aumentare troppo di volume.

Le ultime raccomandazioni

Per iniziare a praticare uno sport come l’equitazione è consigliabile recarsi in un maneggio e fare lezione con un istruttore che avrà il compito di farvi concentrare sulle basi. Allenatevi in modo graduale, curando in particolar modo postura ed equilibrio.

Successivamente, dopo almeno una dozzina di lezioni, potrete cominciare a sperimentare le varie andature:

  • il passo;
  • il trotto;
  • il galoppo.

Stesso discorso per i cambi di velocità: allenatevi con costanza e potrete padroneggiare le uscite a cavallo fino ad aspirare a gareggiare, perché no, se scoprirete che l’equitazione è la vostra passione.