differenza tra allunghi e ripetute

Allunghi e ripetute: differenza, obiettivi, descrizione e durata di questi esercizi

Sono tanti gli esercizi che si possono eseguire durante un’attività fisica per preparare al meglio i muscoli ad affrontare il workout, come ad esempio gli allenamenti per il calcio e per la corsa: scopriamo le caratteristiche e la differenza tra allunghi e ripetute.

Migliorare resistenza, tecnica e velocità con gli allunghi

  • Obiettivo. L’obiettivo degli allunghi è quello di migliorare l’efficienza muscolare, la resistenza, la tecnica e soprattutto la velocità della corsa, aumentando la frequenza e l’ampiezza del passo.
  • Descrizione. Vengono eseguiti alla fine di un’attività e sono preceduti da 2-3 minuti di corsa molto lenta. La lunghezza di questo esercizio può variare dai 50 ai 100 metri, a seconda dell’esperienza e di quanto si è allenati. La velocità è nettamente superiore a quella di una corsa lenta ed è importante essere sciolti, mantenendo tutto il corpo rilassato e privo di tensioni. Dopo ogni allungo il recupero deve essere eseguito da una corsa lenta o da una camminata veloce, per circa 2 minuti.
  • Durata. In base alla distanza scelta, per esempio tra 50 e 100 metri, e al livello di allenamento, la durata dell’allungo può variare dai 10 ai 25 secondi. Si eseguono una volta a settimana per un totale massimo di due sessione da dieci ripetute.

Migliorare la capacità dei muscoli di smaltire l’acido lattico con le ripetute

  • Obiettivo. L’obiettivo delle ripetute è quello di sviluppare nei muscoli la capacità di smaltire l’acido lattico, migliorando la resistenza allo sforzo.
  • Descrizione. Nelle ripetute si alternano frazioni di corsa veloce a frazioni di recupero, rappresentati da corsa blanda oppure da esercizi di stretching. In questo modo si riuscirà a correre più velocemente per una certa distanza, e a migliorare le prestazioni, allenando il cuore.
  • Durata. Le ripetute si svolgono su una distanza di 1000 metri, per un tempo che può variare in base al livello di allenamento. Il tempo di recupero è uguale al tempo impiegato per percorrere la distanza. Anche questo esercizio si esegue una volta a settimana per un totale di 2 ripetute da 1000 metri per i principianti e 4 per gli esperti.