Cos'è il cross training

25 - Gen

Cos’è il cross training e quali sono i suoi principi

Per poter contare su una forma fisica ottimale, il nostro corpo deve essere allenato armonicamente e garantire non solo una forma estetica gradevole, ma anche buone performance in termini di resistenza, forza e flessibilità. Un corpo ben allenato è un corpo funzionale e in salute. Comprendere ciò, significa capire cos’è il cross training, poiché questo tipo di allenamento mira proprio a pensare al corpo come un unicum da allenare in modo armonico per ottenerne il massimo.

Cosa significa cross training

Letteralmente è tradotto come “allenamento incrociato” e caratterizza quella teoria che prevede l’alternanza delle discipline sportive (o, più semplicemente, di gruppi muscolari allenati) nell’ambito di un piano d’allenamento settimanale.

I principi

I principi del cross training si basano sui benefici di cui può godere il fisico (e la mente) dell’atleta, variando il tipo di allenamento a cui è abituato. Alternando discipline o esercizi anche in contrasto tra loro per tipologia di allenamento o per gruppi muscolari coinvolti, si interessano tutti i gruppi muscolari per uno sviluppo più armonico di tutto il corpo e, dunque, per un fisico più prestante e un benessere migliore.

I 6 benefici del cross training

  1. L’allenamento bilanciato migliora la condizione fisica generale dell’atleta;
  2. Un corpo allenato nel suo complesso è un fisico più performante in termini di forza e resistenza;
  3. Si limitano i traumi legati alla ripetizione prolungata nel tempo degli stessi esercizi;
  4. Evita la noia di un allenamento ripetuto;
  5. Permette ai muscoli di recuperare, senza perdere l’allenamento;
  6. Permette a tutta la struttura osteo-articolare di recuperare dai mini-traumi legati all’attività sportiva ripetitiva.

Le difficoltà dell’allenamento incrociato fai-da-te

Gli sportivi amatoriali che si allenano senza la guida di un trainer esperto incorrono spesso in una considerazione sbagliata: saltare un giorno di allenamento di una disciplina, significherebbe vanificare gli sforzi compiuti per raggiungere il livello di performance ottenuto. In realtà, il rischio reale è quello d’incorrere nel sovrallenamento, con tutte le sue conseguenze. Il cross training permette non solo di far recuperare i gruppi muscolari impegnati in una disciplina, ma di migliorare la resistenza generale del fisico, ottimizzando le prestazioni dell’atleta in ogni disciplina.

Un’ulteriore difficoltà che l’autodidatta sportivo potrebbe incontrare nel caso dell’allenamento incrociato è la capacità di bilanciare le attività in modo da massimizzare il contributo di ogni disciplina allo sviluppo del fisico. Per tale motivo, spesso si preferisce fare ricorso a trainer specialisti, in grado di creare cicli d’allenamento adatti alla tipologia di struttura fisica dell’atleta.

Articoli correlati
Ridurre ipertensione con attività fisica

26 - Apr

Attività fisica e l’ipertensione: lo sport e la pressione alta

Lo sport praticato senza esagerare e l’attività fisica regolare più in generale, sono due ottimi contributi alla prevenzione dell’ipertensione, soprattutto […]

Leggi tutto »
Crampi muscolari rimedi naturali

16 - Feb

Crampi muscolari durante lo sport o notturni, i rimedi naturali

Il nostro corpo sembra non rispondere più: un muscolo si contrae tanto da crearci un dolore così lancinante da strapparci […]

Leggi tutto »