correre-lunghe-distanze

Correre su lunghe distanze: 10 consigli da seguire per un buon workout

Vi ritenete una vera e propria macchina da corsa e desiderate correre sulle lunghe distanze? Preparatevi ad effettuare un faticoso workout allora, perché con il running viene stimolato ben il 70% della muscolatura, grazie ad una sequenza di movimenti che pochi altri sport possono vantare. Per correre più di 10 chilometri o per partecipare ad una maratona, l’allenamento è intenso ma graduale.

Perché correre le lunghe distanze

La differenza principale risiede nel grado di preparazione dell’atleta: se si tratta di un principiante o di un professionista. Un podista amatoriale può correre 10 chilometri ma con qualche difficoltà, invece per un professionista basta anche meno di un’ora per completare delle corse lunghe. Poi c’è il discorso dell’intensità dello sforzo, che non è necessariamente collegata alle distanze. Un principiante si trova a suo agio sulle distanze corte.

Correre su lunghe distanze agisce sulla produzione di energia aerobica e migliora la resistenza fisica. Quest’ultima in particolare è molto importante per un buon workout. Le corse lunghe infatti, stimolano il metabolismo ad agire più velocemente e a bruciare calorie, aumentando la massa muscolare e il funzionamento del cuore. Se intendete aumentare forza, resistenza e massa muscolare, quindi, dovete puntare su questo tipo di allenamento e iniziare a correre su lunghe distanze, per performance al top.

Ecco 10 utili consigli su come correre sulle lunghe distanze.

Come raggiungere l’obiettivo di correre lunghe distanze: ecco 10 consigli da seguire.

  1. Non lasciatevi disincentivare dalla paura di non farcela. Correre sulle lunghe distanze significa lavorare fisicamente e mentalmente.
  2. Cominciate il workout camminando velocemente. Mantenete un passo sempre piuttosto rapido: questo vi permetterà di correre più a lungo e con una maggiore resistenza.
  3. Correte le lunghe distanze in luoghi conosciuti e su terreni stabili. Strade con percorsi in rettilineo e bei paesaggi sono un ottimo escamotage per correre su lunghe distanze con meno difficoltà e più motivazione.
  4. Concedete al vostro corpo il giusto tempo per abituarsi al nuovo carico di fatica. Se volete evitare il rischio di infortuni, aumenta lentamente la distanza da percorrere, aggiungendo solo un paio di chilometri a settimana.
  5. Impegnatevi a correre le lunghe distanze con regolarità. Metodo e costanza sono alla base di ogni efficace workout.
  6. Migliorate la resistenza. Se siete soliti correre per 30 minuti ad un ritmo confortevole per tutto il workout, con l’allenamento sulle lunghe distanze il ritmo non sarà così piacevole, protratto per un’ora e oltre, preparatevi ad affrontare il cambio di passo adeguatamente.
  7. Mantenete le vostre prestazioni ad un livello costante. Una volta raggiunto l’obiettivo, gradualmente, dovete cercare di mantenere quel ritmo con una certa regolarità.
  8. Organizzate un allenamento di gruppo per motivarvi mentalmente. Provate a percorrere le lunghe distanze in compagnia, così potreste avvertire meno il peso della fatica.
  9. Assicuratevi che il vostro corpo si sia adattato al nuovo ritmo. Monitorate il vostro livello di workout e prima di ricominciare ad allenarvi a ritmo sostenuto, fate riposare bene la muscolatura, altrimenti rischiate di infortunarvi.
  10. Rallentate per alcuni minuti a fine corsa. Aggiungete anche dello stretching dinamico post workout e un massaggio per sciogliere eventuali infiammazioni.