correre-in-estate-consigli

22 - Mag

Correre in estate: ecco 5 consigli utili per affrontare il caldo

Si sta avvicinando l’estate, ma i runner convinti non si fermeranno nemmeno con il caldo. Correre è l’attività più gettonata per mantenersi in forma perché è pratica e alla portata di tutti. Basta equipaggiarsi adeguatamente. Ecco 5 consigli per correre in estate.

  1. Preliminari. Abituare il corpo a temperature calde è la cosa migliore da fare, ma in progressione. Quindi pianificate un programma d’allenamento esponendovi al caldo progressivamente e correte più lentamente rispetto al solito. Scegliere la parte di giornata migliore è un altro trucchetto utile per affrontare o evitare eventuali disagi. Correre al mattino presto quando l’aria è fresca, nel tardo pomeriggio o la sera, sarebbe l’ideale.
  2. Riscaldamento. In estate potete limitare il tempo dedicato al riscaldamento perché i muscoli si preparano più velocemente all’attività con le alte temperature. Non si corre il rischio di irrigidire la muscolatura come in inverno. Potete quindi regolare il riscaldamento in base alle percezioni del vostro corpo.
  3. Abbigliamento. Scegliete indumenti ampi e traspiranti. Non c’è niente di più scomodo e controproducente di una corsa in estate, in condizioni non ottimali. I tessuti tecnici consentono una eccellente traspirazione con l’evacuazione del sudore e l’evaporazione del calore. Vestitevi poco e con capi di colore chiaro per non attirare la luce calda su di voi. Indossate scarpe comode, leggere e traspiranti. Proteggete la pelle con solari adatti al vostro fototipo soprattutto se avete indumenti che lasciano scoperte zone del corpo delicate da tenere al riparo da una lunga esposizione al sole.
  4. Idratazione. È consigliabile bere in modo adeguato, prima, durante e dopo l’allenamento. Una corretta idratazione è fondamentale per mantenersi in piena forma durante lo sforzo fisico. Inoltre, ricordate che mentre correte l’idratazione è incompleta, questo significa che l’organismo deve avere una grande riserva di acqua prima di compiere il workout. Cercate di bere almeno ogni 2 chilometri, sostando o portando con voi delle scorte di liquidi. Nel momentaneo stop, rimanete all’ombra.
  5. Post workout. Lasciate che la temperatura del corpo scenda progressivamente. Bagnate le parti del corpo dove avvertite maggiormente il calore. Idratatevi anche dopo l’allenamento e cercate di mangiare cibi leggeri ma che favoriscano il recupero, come frutta e carboidrati.
Articoli correlati
dolore tendine achille dopo corsa

27 - Giu

I mali del runner: dolore al tendine d’Achille dopo la corsa

Un dolore al tendine d’Achille dopo la corsa è un male tipico del runner. Può iniziare come un fastidio tra […]

Leggi tutto »
cos’è il core training

02 - Gen

Tecniche di allenamento: il core training, cos’è e quali sono i benefici

Per capire cos’è il core training, partiamo dalla sua definizione: con il termine “core training” si fa riferimento a quella […]

Leggi tutto »