Come vestirsi per ciaspolata

09 - Gen

Ciaspolata: ecco come vestirsi per affrontare la neve sulle racchette

Come vestirsi per una ciaspolata? Per gli amanti della montagna, l’inverno è una stagione speciale: il richiamo dei sentieri si fa ancora più affascinante quando la neve trasforma i paesaggi e la quiete regna sovrana. La ciaspolata (escursione in racchette da neve) è divenuta una popolare attività sportiva invernale che porta la montagna innevata alla portata di tutti: piacevole per gli adulti e divertente per i bambini. Da tenere a mente però che, camminare con le ciaspole sulla neve fresca, richiede un impegno maggiore rispetto all’escursione estiva; per tale motivo è consigliabile iniziare con distanze facilmente percorribili. L’attrezzatura necessaria per le ciaspolate è minimal; tuttavia, per godere al meglio dell’esperienza di attività fisica en plain air, è fondamentale sapere come vestirsi.

Sport outdoor: consigli d’abbigliamento per una ciaspolata

Oltre l’attrezzatura classica per la ciaspolata, consistente in ciaspole con attacco universale per scarponi, scarponi da trekking invernali alti con suola rigida e ghette (si consiglia anche l’utilizzo di bastoni da camminata), l’abbigliamento per questo tipo di attività deve tenere conto del connubio freddo-sudore. È fondamentale, infatti, che i capi indossati durante la camminata sulle ciaspole permettano la corretta traspirazione e limitino la sudorazione eccessiva. Il sudore si raffredda rapidamente, aumentando il disagio delle basse temperature. Tra l’attrezzatura immancabile è da annoverare anche uno zaino o zainetto impermeabile, per riporre i capi di vestiario in eccesso o di scorta.

Ecco qualche consiglio su come vestirsi per un’escursione sulla neve:

Calze da trekking in materiale tecnico – Grazie alle protezioni pensate per le grandi camminate, i calzettoni da trekking sono ideali per evitare frizioni e per garantire la corretta traspirazione del piede.

Pantaloni da sci di fondo – Impermeabili, aderenti e traspiranti: i tre ingredienti immancabili per l’abbigliamento giusto da ciaspolata. Nonostante, ai primi passi, si possa pensare di esserci andati troppo leggeri, dopo un po’ di riscaldamento non si sentirà più il freddo alle gambe.

T-shirt da trekking – Leggere e traspiranti, le magliette da camminata evitano l’inconveniente del cotone: il ristagno e l’assorbimento del sudore.

Pile – Per combattere il freddo nella zona del busto, un pile è la soluzione. Si consiglia di sceglierlo aderente. Può essere utile portare nello zaino anche un pile aggiuntivo, magari più pesante, per coprirsi durante le soste.

Giacca impermeabile tecnica – Anche in questo caso, sono i materiali e il know how del produttore a fare la differenza: le giacche generiche invernali (piumini compresi) non sono adatte sia per l’ingombro, sia per la traspirazione. Il pregio delle giacche tecniche è anche quello di occupare poco spazio nello zaino e di pesare poco. Si può scegliere dunque, all’occorrenza, di rimanere in pile senza disagi.

Berretto e guanti – Ottimi accessori da aggiungere all’abbigliamento per la ciaspolata, per regolare al meglio la temperatura corporea senza ingombro. Da scegliere secondo le condizioni meteorologiche previste durante la ciaspolata (impermeabili, antivento, con coperture speciali per il volto o per le dita).

Articoli correlati
esercizio fisico osteoporosi

24 - Ago

Osteoporosi ed esercizio fisico: la prevenzione e la terapia

L’osteoporosi è una problematica che interessa il 23% delle donne di oltre 40 anni e il 14% degli uomini over […]

Leggi tutto »
Addominali running

29 - Giu

Performance nel running: perché rinforzare i muscoli addominali

Gli addominali: un gruppo muscolare al quale non si pensa così frequentemente, durante la preparazione atletica per il running. Eppure, […]

Leggi tutto »