boxe-come-iniziare

Come iniziare a praticare la boxe: mente e corpo al top con questo sport

Uno sport in cui disciplina, costanza, forza e tecnica si combinano perfettamente: stiamo parlando della boxe. In questo post vi diciamo come iniziare a praticare quest’attività.

Nessuna barriera all’ingresso…o quasi

Si tratta di una disciplina complessa ma non off limits, non richiede infatti particolari requisiti all’ingresso. Qualsiasi tipo di gap potete colmarlo con un workout sistematico e affinando la tecnica. Che il vostro obiettivo personale sia diventare un pugile affermato oppure semplicemente trovare una passione sportiva, la boxe si conferma uno sport da scegliere.

Tuttavia, l’aspetto anagrafico non è da sottovalutare: vi consigliamo di non iniziare a praticare questa disciplina dopo i 30 anni, dal momento che molti professionisti smettono intorno ai 35. Per i principianti, poi, vi è l’aspetto dell’abitudine al workout e alla fatica che ne deriva. Il periodo dell’adolescenza è la fase di vita ideale per cominciare a praticare questo sport.

Perché la boxe

La boxe è uno sport complesso ma completo: contempla un aspetto prettamente fisico come la forza, ma la coltiva anche a livello psicologico. Chi pratica questo sport infatti, deve considerare che utilizzerà anche resistenza, intuito e prontezza, oltre ad una visione strategica dell’incontro e alla capacità di anticipare le mosse dell’avversario. Tattica, intelligenza, rispetto delle regole e dell’avversario

Potete iniziare la boxe indipendentemente dalla vostra corporatura. In base al peso però verrete inseriti in una specifica categoria.  Grazie ad un workout costante potrete sviluppare o migliorare caratteristiche come l’agilità, lo scatto, la potenza e la resistenza. Anche muscoli e sistema circolatorio ne beneficeranno.

Come iniziare

Guantoni, caschi e paradenti costituiscono l’attrezzatura necessaria di cui munirsi, a seconda della categoria di riferimento. È consigliabile, però, effettuare una lezione di prova in modo da valutare l’attitudine per questa disciplina e dare all’insegnante la possibilità di verificare potenzialità e gap fisici dell’aspirante.

Come step successivo preparatevi ad apprendere i colpi fondamentali e le combinazioni e allenatevi con la ginnastica a corpo libero. L’allenamento per la boxe prevede tecniche e schede specifiche, che fanno leva sullo sviluppo del corpo nella sua totalità.

I colpi principali sono:

  • Il diretto;
  • Il gancio;
  • Il montante.

Questi colpi effettuati in rapida sequenza producono serie e combinazioni. Poi ci sono le due tecniche per evitare di prendere i colpi: schivare e parare.

Il pugilato richiede sforzi sia aerobici che anaerobici:

  • Per migliorare la coordinazione gambe e braccia, fondamentale nella boxe;
  • Per migliorare la resistenza con un workout di corsa, salto con la corda e allenamento a corpo libero;
  • Per migliorare la forza e lo sviluppo della massa muscolare.