benefici della palette nel nuoto

27 - Dic

Benefici e controindicazioni dell’uso delle palette da allenamento nel nuoto

L’impiego di palette da allenamento è piuttosto diffuso in molti corsi di nuoto a ogni livello. Tanto che le palette da piscina (o paddles) sono divenute familiari per ogni amante della piscina. Per capire a cosa servono e quali sono le controindicazioni dell’utilizzo di questi attrezzi per il nuoto, andiamo a vedere i benefici e i rischi del loro impiego.

A cosa servono le palette: i benefici

Lo scopo dell’utilizzo delle palette è quello di aumentare artificiosamente la resistenza dell’acqua, aumentando la superficie di attrito delle mani. L’obiettivo è quello di rinforzare i gruppi muscolari delle braccia, delle spalle, della schiena alta e dei pettorali. L’aumento della forza muscolare, aumenta la potenza della trazione della bracciata.

Nonostante le palette vengano impiegate in molti corsi di nuoto, la loro efficacia ed effettiva utilità può andare a vantaggio solo di coloro che già possono contare su una buona tecnica di bracciata. In questo modo, oltre lo sviluppo muscolare, si può puntare a un aumento di velocità.

I rischi dell’utilizzo delle palette per la piscina

L’aumento di resistenza dell’acqua alla bracciata, esaspera il tipo di movimento e di sforzo richiesto al nuotatore, esponendolo maggiormente ai traumi tipici del nuoto che, seppure tra gli incidenti sportivi meno probabili, possono costringere a lunghi periodi d’interruzione dell’attività fisica. Tra gli infortuni legati all’impiego delle palette per il nuoto, non si può evitare di citare uno dei più diffusi traumi in questo sport: la spalla del nuotatore (infiammazione della cuffia dei rotatori).

Articoli correlati
pallavolo-schiacciata-allenamento

28 - Mar

L’allenamento nella pallavolo: ecco 5 esercizi per la schiacciata

La pallavolo è uno sport davvero appassionante: spirito di squadra, alti valori agonistici ma anche tanta tecnica. La schiacciata, in […]

Leggi tutto »
Intorpidimento dita della mano

10 - Set

Patologie tipiche dei ciclisti: l’intorpidimento delle dita della mano

Intorpidimento delle dita della mano (o di entrambe le mani), dolore, rigidità soprattutto nelle azioni di presa. È possibile riscontrare […]

Leggi tutto »