allenamento-pettorali-con-kettlebell

17 - Lug

Allenamento pettorali: ecco 3 esercizi efficaci con i kettlebell

Desiderate pettorali tonici e ben definiti? Oltre all’allenamento senza attrezzi, potete optare per un workout più intenso e calibrato e sviluppare questa zona del corpo. Vi suggeriamo in che modo effettuare un allenamento per i pettorali con i kettlebell, in 3 esercizi efficaci.

Allenarsi con i kettlebell

Ha l’aspetto di una palla di cannone con maniglia: stiamo parlando del kettlebell. Un attrezzo che da una decina di anni almeno, è ormai entrato nell’uso frequente tra i preparatori atletici in particolare e tra gli sportivi in generale. È anche detto Gyria (o Ghiria) ed il suo peso è di multipli di 4 Kg. L’uso del kettlebell è adatto a svariati tipi di workout:

Nel caso del workout femminile il kettlebell è molto utile per tonificare i muscoli, perdere peso, senza dover ricorrere alle macchine da palestra. Agli adolescenti viene in aiuto creando le basi per un fisico atletico e resistente. Il kettlebell è inoltre utile per:

  • Sviluppare le capacità motorie;
  • Potenziare velocità, flessibilità forza e resistenza;
  • Migliorare agilità, coordinazione, equilibrio e bilanciamento del corpo.

Esercizi per i pettorali

Gli esercizi da effettuare con i kettlebell sono particolarmente efficaci perché consentono di avere i vantaggi dell’allenamento con i pesi e quelli del workout cardio ad alta intensità. Allenatevi almeno due volte a settimana se volete ottenere dei risultati soddisfacenti.

  1. Kettlebell push up. Appoggiate due kettlebell a terra posizionandole ad una larghezza pari a quella delle vostre spalle. Effettuate dei piegamenti a terra ma afferrando l’attrezzo invece che appoggiarlo al suolo. Cercate di scendere il più possibile eseguendo almeno 3 serie da 10 ripetute.
  2. Chest press. Sdraiatevi su una panca, tenendo un kettlebell per mano al livello del torace. Cercate di spingere entrambi i pesi oltre i pettorali e tornate alla posizione iniziale. Effettuate almeno 15 ripetute.
  3. Fly. Restate sdraiati sulla schiena appoggiati ad una panca. Tenete nelle mani i kettlebell e distendete le braccia verso l’alto, portando le mani allineate sui pettorali. Via via abbassate le braccia e portatele verso l’esterno in modo da disegnare una T. Questo esercizio richiede di imprimere una certa forza, per questo è particolarmente indicato per sviluppare la zona dei pettorali. Anche qui effettuate 15 ripetute.
Articoli correlati
Mal di schiena palestra

13 - Ott

Mal di schiena dopo allenamento in palestra? Può essere colpa dei muscoli “poco interessanti”

L’attività in palestra è sicuramente un buon modo per rimanere attivi anche nel periodo invernale. La sala pesi può aiutarci […]

Leggi tutto »
nuoto-e-terza-eta

11 - Ott

Nuoto e terza età: ecco i 6 benefici

Praticare regolarmente un’attività fisica è una raccomandazione che interessa i soggetti di tutte le età. Per una persona anziana, in […]

Leggi tutto »