Allenamento in vacanza

21 - Dic

L’allenamento in vacanza, per non perdere la forma durante le festività di Natale

Le vacanze di Natale sono ricche di tentazioni: da quelle che prendono per la gola a quelle che ci spingono a calzare più le pantofole che le scarpe da ginnastica. Mantenere la costanza dell’allenamento (e la forma) può risultare difficile. Il cambio di abitudini che accompagna una vacanza così particolare come quella natalizia, la chiusura delle palestre e delle piscine sono fattori che non aiutano a rispettare i buoni propositi. La nostra determinazione di uscire anche all’alba del 25 dicembre mattina per la nostra sessione di jogging vacilla, ma non dobbiamo mollare.

5 buone motivazioni per non lasciarsi andare durante le festività

Basterà pensare a quanto segue per convincersi a non abbandonarsi alla pigrizia neanche a Natale:

  1. Perdere l’allenamento significa vanificare le piccole conquiste sudate – Un periodo di relax potrebbe aiutare i nostri muscoli a recuperare, ma il rischio è quello di abbandonarci troppo al relax, vanificando le piccole conquiste tanto sudate in termini di performance.
  2. Allenarsi per aiutare il metabolismo in un periodo di pasti abbondanti – Cene con amici e parenti, pranzi interminabili e ricchi: ogni sportivo si alza da una tavolata di Natale con l’esigenza di muoversi per aiutare il metabolismo a smaltire il cibo in eccesso.
  3. Sfruttare il tempo a disposizione per raggiungere nuovi obiettivi – Durante le vacanze di Natale abbiamo più tempo e la mente più libera: perché non sfruttare questo periodo per dedicare un quarto d’ora in più al nostro allenamento?
  4. L’allenamento in compagnia – Le vacanze natalizie possono essere l’occasione per allenarsi in compagnia di amici e familiari: un modo per rendere le sessioni più pacevoli.
  5. Prendere peso significa soffrire di più – Interrompere l’allenamento significherebbe guadagnare peso (soprattutto sotto Natale). Questo potrebbe portare a rendere più difficile la ripresa della routine di allenamenti ed esporci maggiormente a traumi legati all’attività sportiva.

Mantenersi in allenamento anche quando si saltano gli allenamenti

Per chi vuole godersi il relax e dare respiro ai propri muscoli, si può optare per attività più leggere che aiutano a mantenere un minimo di allenamento anche in caso, per le ferie di Natale, si sia scelta la vacanza o ci si debba districare tra impegni e appuntamenti che fanno saltare gli allenamenti fissi.

Camminare, camminare e camminare – Un allenamento alla portata di tutti perché completamente slegata da attrezzatura, orario e luogo. Con una passeggiata di un’ora in un parco, nessun pranzo di Natale è troppo pesante. Avremo occasioni speciali per rimanere un po’ all’aperto anche durante le giornate invernali e fare un carico di ossigeno e vitamina D.

Allenarsi anche in casa – Non ci si allena solo in palestra e in piscina. È possibile ripetere i movimenti che caratterizzano i nostri allenamenti anche in casa. Può bastare un tappetino per fitness e qualche peso.

Il rischio del sovrallenamento

Esiste un rischio anche nell’approccio opposto: le vacanze di Natale potrebbero spingere a esagerare con gli allenamenti. Un errore che può sortire gli effetti contrari a quanto sperato.

Articoli correlati
interval training cosa e

23 - Mag

Tecniche d’allenamento: ecco cos’è l’interval training e quali sono i benefici

L’interval training è divenuta una tecnica di allenamento sempre più diffusa grazie ai suoi benefici sulle performance. Per comprendere cos’è […]

Leggi tutto »
Traumi pallanuoto

13 - Apr

Sport e dolore: i 9 traumi più comuni nella pallanuoto

Se la pallanuoto è uno sport rinomato per la sua durezza ci sono delle valide ragioni. Il tenersi a galla […]

Leggi tutto »