Allenamento costante

24 - Feb

Allenamento costante: 9 stratagemmi per non saltare mai le sessioni di running

La costanza dell’allenamento nel running è uno dei segreti per migliorare le performance e, prima di ogni altra cosa, per sostenere un livello di fitness necessario al benessere. Tuttavia, la stanchezza, le condizioni atmosferiche avverse (il troppo caldo, il troppo freddo, la pioggia…), gli impegni e i fastidiosi DOMS possono essere demotivanti e spingerci a saltare una sessione di allenamento o a praticare con discontinuità.

Si è visto come interrompere gli allenamenti possa impattare sul fisico e sulle performance. Per questo è importante trovare gli escamotage giusti per consolidare un’infallibile abitudine all’allenamento.

Per chi è agli inizi, costruire da zero appuntamenti fissi con la sessione di corsa è fondamentale per godere da subito degli incredibili benefici del running.

Ecco 9 trucchi che possono aiutare la costanza della pratica del running.

  1. Fedeli alla tabella di allenamento – Pensare fin da subito a quale è il momento più idoneo al proprio allenamento è fondamentale. Quello dovrà rimanere un appuntamento fisso, qualsiasi cosa succeda. Per chi non sopporta il caldo e l’afa, ad esempio, le prime ore del mattino potrebbero essere ideali, così come lo sono per tutti coloro che non vogliono togliere tempo alla famiglia. Coloro che carburano con lentezza la mattina, potranno scegliere le ore serali.
  2. Vietato pensare – Quando arriva il momento dell’allenamento, è vietato pensare: infilate le running shoes e iniziate a correre. Troverete altrimenti sempre una buona scusa per non farlo.
  3. Limitate i rischi di traumi – L’infortunio durante l’allenamento di running è una delle prime cause di discontinuità anche tra i runner più determinati. Per questo è fondamentale limitare le principali cause d’infortunio nella corsa: il riscaldamento giusto, la modulazione dell’allenamento e la scelta delle giuste scarpe da corsa sono i fondamenti di questo principio.
  4. Iniziate gradualmente – Strettamente legato a quanto sopra, il miglior consiglio per mantenere una costanza nell’allenamento della corsa a prova di traumi fisici e psicologici è quello di iniziare gradualmente. Un principio con due valenze: iniziare gradualmente l’impegno in allenamento e, in ogni allenamento, partire piano per raggiungere l’andamento solo dopo essere ben caldi.
  5. Il sovrallenamento non porta alle super-performance – Ancora una volta, il principio guida dell’abitudine all’allenamento deve essere la giusta misura. Il sovrallenamento non porta a performance superiori, ma solo a ottenere risultati opposti all’aspettativa, costringendo a interrompere le sessioni di running.
  6. Correte in compagnia – Trovare un partner d’allenamento aiuta a incoraggiarsi a vicenda e a spingersi l’un l’altro verso il miglioramento delle performance. In assenza della possibilità di correre con un partner, fatevi accompagnare dalla musica. In entrambi i casi, la soluzione aiuterà a rendere la routine dell’allenamento di running meno noiosa.
  7. Variare il percorso – Per rendere più stimolante l’allenamento costante, può essere utile variare il percorso.
  8. Puntate a un obiettivo – Darsi un obiettivo è motivante. Così come è motivante premiarsi al raggiungimento di tale obiettivo. Che sia la partecipazione a una manifestazione sportiva o la perdita di 3 Kg, è sempre bene sapere per cosa si sta correndo e cosa ci aspetta alla prossima tappa del nostro percorso.
  9. Tracciate i vostri progressi – La tecnologia aiuta a tracciare con precisione performance e progressi. Vedere il progresso derivante dalla costanza degli allenamenti può essere un incentivo in più per non mollare sul più bello.
Articoli correlati
Interrompere gli allenamenti

09 - Feb

Quanto cosa gettare la spugna: 5 cose che succedono a chi interrompe gli allenamenti

L’attività fisica apporta i suoi benefici quando è costante. I sacrifici che richiede vengono ampiamente ripagati dal benessere nel lungo […]

Leggi tutto »
Infiammazione depressione

18 - Gen

Uno studio rivela che l’infiammazione può essere tra le cause della depressione

L’infiammazione cronica può essere causa di depressione? Secondo un recente studio pubblicato dalla University School of Medicine and Winship Cancer […]

Leggi tutto »