7-minuti-workout-funziona

05 - Gen

7 minuti workout: come funziona e quali sono i risultati in 5 punti

7 minuti workout: l’ultima frontiera del fitness, ma forse ancora poco conosciuta. Volete scoprire di più? Seguiteci in questo post: analizzeremo in 5 punti come funziona il metodo 7 minuti workout e quali sono i risultati che si possono ottenere praticandolo.

7 minuti workout: che cos’è

Questo particolare tipo di workout contempla una dozzina di esercizi eseguiti ad alta intensità che sfruttano il peso corporeo come resistenza. Si tratta di un efficace allenamento per dimagrire e migliorare la forma cardiovascolare e muscolare. La formula di questo metodo è stata testata da un team di ricercatori dell’American College of Sports Medicine e verificata da uno studio della McMaster University in Canada.

Il 7 minuti workout è un allenamento basato sulla rapidità. Per questa ragione è spesso adottato anche da persone che non hanno tempo o chi ha proprio necessità di eseguire in un’unica sessione di workout un insieme di esercizi diversi.

È anche un’app di fitness che ha come obiettivo quello di bruciare calorie. La Seven minute workout si scarica gratuitamente ed è l’ultima frontiera del fitness: bastano 12 esercizi diversi per sessioni di 7 minuti di workout. Si tratta di sequenze di esercizi ad alta intensità della durata di 30 secondi l’una, intervallate da brevi pause di 10 secondi. I risultati si ottengono a patto che ci si alleni almeno tre volte a settimana, abbinando un’alimentazione sana ed equilibrata.

Quanto dura davvero

Il 7 minuti workout, in realtà, funziona proprio perché reiterato, ossia: si consiglia di ripetere la sessione di 7 minuti almeno due o tre volte. In questo modo riuscirete ad allenarvi per una buona mezz’ora ed ottenere risultati. I 7 minuti quindi, rappresentano la dose minima di esercizio fisico.

Chi può e chi non può

Il 7 minuti workout è indicato nel caso siate atleti o amatori ben allenati, con grandi capacità di resistenza. Si tratta di un’ottima variante di allenamento che tutti quei soggetti che praticando altre attività possono svolgere, affiancandola ad uno sport principale, per mantenere alto il livello del workout. È invece sconsigliato alle persone in sovrappeso, ai reduci da un infortunio e, naturalmente, ai soggetti in terza età. Vi sono inoltre, esercizi specifici che non possono essere eseguiti da persone con ipertensione o malattie cardiache.

Come funziona

Per la corretta esecuzione di questo programma è importante che chi si allena sia motivato e sappia gestire forza e resistenza. Ecco come funziona spiegato in 5 punti:

  1. Come prima cosa effettuate il riscaldamento: potete marciare sul posto per qualche minuto, scioglierete così i muscoli e li preparerete allo sforzo intenso. E non dimenticate di effettuare dello stretching defaticante anche a fine workout.
  2. Il 7 minuti workout contempla diversi tipi di esercizi tra cui: lo squat, gli affondi, il jumping jack, gli addominali, lo step, il plank
  3. Ciascun esercizio riesce a portare la frequenza cardiaca a un livello piuttosto elevato. Lo sforzo fa consumare carboidrati all’organismo e stimola la produzione di un gruppo di ormoni, le catecolamineo e il GH che favoriscono l’eliminazione dei grassi.
  4. Il momento ideale per allenarsi con questo metodo sembra essere al mattino, dopo aver consumato una colazione leggera, ma mai a digiuno perché rischiate l’ipoglicemia.
  5. Il metodo dell’app 7 minuti workout funziona e i suoi risultati sono evidenti in termini di dimagrimento e mantenimento della forma. Ricordiamo però che un’applicazione non sostituisce l’esperienza e la professionalità di un personal trainer e non corregge eventuali movimenti sbagliati.
Articoli correlati
Sport autostima

19 - Apr

Sicuri per sport: 5 motivi per cui l’attività fisica migliora l’autostima

Lo sport non è un’attività che aiuta solo a stare meglio fisicamente. Contribuisce a costruire e consolidare l’autostima in bambini, […]

Leggi tutto »
mal-di-milza-durante-corsa

18 - Set

Il mal di milza durante la corsa: scopriamo di più in 3 punti

I runner lo conoscono bene. È un dolore che aumenta d’intensità mano a mano che si prosegue nella corsa. Stiamo […]

Leggi tutto »