la bicicletta nella terza età

Tutti i benefici di una sana passeggiata all’aria aperta: la bicicletta nella terza età

Andare in bicicletta non è solo un gioco da ragazzi! Si tratta di uno sport che fa bene al cuore, mantiene sotto controllo la pressione e aiuta a dimagrire. La bicicletta nella terza età comporta diversi benefici: scopriamo quali in questo post.

Perché scegliere il ciclismo

Sono tanti i motivi per scegliere una sana passeggiata in bicicletta all’aria aperta. Eccone qualcuno:

  • Sana attività fisica outdoor. Sempre attivi con lo sport, in ogni periodo dell’anno, specie quando lo si può praticare all’aria aperta! La perfetta alternativa alla cyclette: tanti chilometri su strada, in compagnia di magnifici paesaggi. Il modo migliore di uscire dalle quattro mura domestiche.
  • Un hobby divertente. Varietà di percorsi, scenari naturali e tanto divertimento: è questo il ciclismo che piace a tutti, anche alle persone della terza età.
  • Un workout dinamico. Una pedalata all’aria aperta, in un percorso non stabile, come su strada, permette anche di misurarsi con diversi livelli di sforzo e di intensità. In questo modo l’allenamento è vario e tutto il corpo lavora in modo uniforme.

La bicicletta nella terza età: benefici e consigli

La bicicletta è una delle attività fisiche più sane e divertenti che aiuta ad invecchiare in piena salute. Il ciclismo è uno sport che vanta diversi benefici e può contribuire a preservare le articolazioni da sforzi eccessivi, se si riesce a mantenere una corretta postura.

Si tratta di un’attività che riesce a coniugare divertimento e forma fisica. Le due ruote rappresentano l’hobby perfetto per tutti, specie per la terza età.

Il cuore è l’organo forse più coinvolto nella pedalata e dunque può beneficiare di questa situazione. Attraverso un’attività costante, infatti, il muscolo cardiaco diventa più forte e resistente. In questo modo la frequenza cardiaca diminuisce e la pressione si abbassa. Per contrastare l’ipertensione, più bicicletta in terza età, dunque.

Le persone anziane devono anche curare la circolazione, venosa e linfatica, degli arti inferiori. La bicicletta contribuisce a prevenire i gonfiori alle gambe e ne tonifica la muscolatura. I benefici dell’esercizio in bici saranno riscontrabili anche nella zona dei polpacci e dei muscoli della schiena.

Più del 50% del peso corporeo infatti, si scarica sui glutei e sulla sella, senza stressare le ginocchia, il femore e le caviglie. Ecco perché è uno sport adatto anche alle persone anziane e con qualche chilo di troppo.

La bicicletta vi permette anche di perdere peso, grazie allo sforzo aerobico: potrete bruciare i grassi con una mezz’oretta di attività. La quantità di calorie che brucerete dipenderà però dall’intensità del workout.

Per controllare sempre il grado di sforzo munitevi di un cardiofrequenzimetro che consente di monitorare e calcolare la frequenza cardiaca in relazione all’intensità.

Ricordiamo infine che prima di intraprendere un’attività fisica che comporta uno sforzo, seppur lieve, è indispensabile consultare il proprio medico: solo lui è in grado di valutare la forma fisica e il vostro stato di salute generale.