Esercizi incontinenza femminile

19 - Ott

Incontinenza urinaria femminile: la prevenzione tra esercizi e consigli

Gravidanza e menopausa sono due dei fattori che incidono maggiormente sull’incontinenza urinaria femminile: la pressione sulla vescica, il rilasciamento dei tessuti o il prolasso dell’utero possono dar luogo a occasionali perdite involontarie di urina. Può bastare una risata o un colpo di tosse e si manifesta l’imbarazzante fenomeno. Tuttavia, l’incontinenza può essere contrastata grazie ad alcuni esercizi di ginnastica in grado di consolidare i muscoli del pavimento pelvico e ridurre le perdite non controllate. Sono esercizi fisici che possono essere svolti anche in casa, senza l’impiego di attrezzatura speciale, e senza particolare sforzo: solo buona volontà e costanza.

Affinché l’effetto positivo di contrasto all’incontinenza urinaria nella donna perduri, l’allenamento dovrà essere regolare e costante. Un rimedio naturale che facilita senz’altro la vita e ne migliora la qualità.

Alcune accortezze per ciò che riguarda lo stile di vita, inoltre, possono aiutare a ridurre ulteriormente il rischio d’incontinenza femminile.

Gli esercizi di Kegel

Il metodo di prevenzione attiva più consigliato dagli esperti è la tecnica per il rafforzamento dei muscoli del pavimento pelvico studiata dal ginecologo statunitense Dr. Arnold Kegel.

Ecco i 4 passaggi degli esercizi di Kegel:

  1. Tentare d’interrompere il flusso della pipì per prendere coscienza dei muscoli pelvici.
  2. Contrarre e sollevare i muscoli del pavimento pelvico, mantenendo la contrazione per circa 5 secondi.
  3. Rilasciare e attendere 10 secondi prima della prossima contrazione.
  4. Ripetere l’esercizio per 15 volte, 3 volte al giorno.

I benefici potranno iniziare a vedersi dopo tre settimane dall’inizio dell’allenamento.

Educazione della vescica

Un altro esercizio che è possibile effettuare per ridurre l’incontinenza urinaria nelle donne è quello di programmare i momenti della giornata in cui fare la pipì. In questo modo si “educherà” la vescica a una certa regolarità.

Consigli: uno stile di vita corretto per una qualità di vita elevata

Uscire di casa con l’ansia di non riuscire a trovare una toilette in tempo o di dover subire perdite urinarie è una vera e propria schiavitù. Si può contribuire all’insorgenza del fenomeno con uno stile di vita sano e con qualche accorgimento:

  • Evitare fumo e alcol;
  • Ridurre il peso;

Evitare sostanze stimolanti (caffeina).

Articoli correlati
Dolore dietro la coscia, infiammazioni ischiocrurali

04 - Gen

Cosa sono quei dolori dietro la coscia: muscoli ischiocrurali, infiammazioni e infortuni sportivi

I dolori dietro la coscia possono essere sintomi di un trauma ai muscoli ischiocrurali: un infortunio tipico di chi pratica […]

Leggi tutto »
Rimedi naturali apnee notturne

01 - Giu

Affrontare i disturbi del sonno: 6 rimedi naturali all’apnea notturna

Quali sono i rimedi naturali più indicati per contrastare l’apnea notturna? Questo disturbo del sonno piuttosto diffuso è causato dall’ostruzione […]

Leggi tutto »