dolori-schiena-anziano-rimedi

26 - Lug

Dolori alla schiena nell’anziano: i rimedi per evitarli e contrastarli

Come invecchiare bene con una colonna vertebrale sana? Quesito di rilevante importanza soprattutto tra i soggetti appartenenti alla terza età. I dolori alla schiena nell’anziano sono piuttosto frequenti perché assieme alle articolazioni questa perde la necessaria lubrificazione che previene il dolore ed evita l’insorgere di infiammazioni. Tra le vertebre sono posizionati dei dischi che, a causa del normale processo di invecchiamento, diventano secchi. Ecco che il mal di schiena comincia nella zona lombare e prosegue lungo le estremità inferiori, irradiandosi anche al nervo sciatico.

Approfondiamo il tema dei rimedi cercando di capire cosa può fare l’anziano per evitare i dolori alla schiena e come combatterli.

Cosa fare per evitarlo

L’attività fisica è la più efficace delle azioni idi prevenzione. Una vita attiva anche nella terza età è senz’altro l’arma migliore per anticipare e contrastare a lungo gli effetti degenerativi del normale processo di invecchiamento.

  • Lo sport. Camminare fa bene, tenetelo sempre a mente quando non avete troppa voglia di dedicarvi ad una disciplina sportiva specifica. Prendete le scale e se potete fate una passeggiata in bicicletta. Se invece siete sempre attivi allora dedicate almeno un paio d’ore alla settimana per allenarvi. Scegliete la disciplina che fa per voi, l’importante è che lavoriate molto sui muscoli della schiena che vanno potenziati in forza ed elasticità.
  • Stop al fumo. Il fumo riduce l’ossigenazione anche della colonna vertebrale. Quindi bandite questa malsana abitudine.
  • Controllo del peso. Il peso eccessivo grava sulla colonna vertebrale provocando problemi all’equilibrio, alla coordinazione motoria ed anche dolori alla schiena.

Cosa fare per combatterlo

Per cercare di contrastare il mal di schiena, un soggetto anziano può mettere in pratica una serie di rimedi come:

  • Sedersi in modo corretto. Portate indietro il bacino e appoggiatevi allo schienale della sedia, in modo da scaricare il peso che grava sulla colonna vertebrale.
  • Non mantenete la posizione da in piedi a lungo. Se dovete stare in piedi per troppo tempo è bene muoversi di tanto in tanto e scaricare il peso appoggiandovi ad un muro. Se lavorate con un piano d’appoggio, verificate sempre che sia all’altezza giusta per evitare movimenti innaturali.
  • Attenzione a sollevare i pesi in modo corretto. Se dovete alzare dei carichi pesanti, fate attenzione alla postura e piegate sempre le ginocchia.
  • Alla guida. Quando siete al volante mantenete una distanza dai pedali che vi permetta di poggiare bene la schiena. Effettuate delle pause per sostare e sgranchirvi le gambe se dovete guidare a lungo.

Se il mal di schiena persiste chiedete consiglio al vostro medico che saprà suggerirvi l’utilizzo di antidolorifici/antinfiammatori ad hoc in grado di alleviare il fastidio, contestualmente a delle indagini strumentali per accertare la causa. Anche l’applicazione locale sulla parte dolorante di cerotti medicati, gel o schiume può contribuire a contrastare il problema. Ricordate comunque che mantenersi attivi il più possibile, rispettando una corretta postura, è il rimedio più efficace perché l’esercizio fisico calibrato riduce il dolore e migliora lo stato funzionale.

Articoli correlati
Mal di schiena corsa

12 - Apr

I dolori del runner: le cause e i rimedi al mal di schiena da corsa

Il mal di schiena è uno dei mali tipici del runner che colpisce i corridori non solo quando indossano le […]

Leggi tutto »
Dolore spalla pallavolo

30 - Set

Schiacciata nella pallavolo: cos’è quel dolore alla spalla?

Il dolore alla spalla nella pallavolo è sicuramente un problema molto diffuso. E non solo tra gli atleti professionisti. La […]

Leggi tutto »