i benefici della ginnastica dolce per gli over 60

07 - Feb

I benefici della ginnastica dolce: risveglio muscolare e posturale per over 60

A ogni età la sua attività fisica. Per chi ha superato i 60, l’obiettivo principale è senz’altro quello di mantenersi in forma, ma soprattutto in buona salute. Per questa ragione, si guarda con maggiore attenzione a una tipologia di allenamento che possa contribuire a migliorare, ad esempio, il funzionamento di circolazione sanguigna ed articolazioni. La ginnastica dolce, quindi, può rivelarsi un prezioso alleato per fortificare quei punti deboli riscontrabili in molti soggetti appartenenti alla terza età.

Il risveglio muscolare

È una tipologia di workout davvero soft, ma che fa iniziare bene la giornata. Si tratta di un programma di allenamento dolce che non necessita di attrezzi fitness. È la scelta migliore per chi non intende sostenere carichi di lavoro pesanti, specie nelle prime ore del mattino.

Si comincia da una corretta respirazione e dallo stretching: si allungano i muscoli evitando i fastidiosissimi crampi e si esercitano le articolazioni. Gli esercizi devono essere svolti gradualmente e senza sforzi.

  • Per la parte alta: portare le mani sui fianchi e spingere dolcemente i gomiti verso l’interno, vi sarà utile per esercitare spalle e busto.
  • Passate quindi alla parte bassa: riscaldate le caviglie muovendo l’articolazione del piede in senso orario ed antiorario, come per tracciare un cerchio immaginario.

La ginnastica posturale

Per le persone della terza età, mantenere una buona postura è fondamentale, soprattutto in quei soggetti a rischio osteoporosi. Svolgere esercizi posturali mirati significa ottenere miglioramenti in termini di equilibrio, flessibilità, forza e movimento.

Gran parte degli esercizi, calibrati per soggetti anziani, vengono svolti in piedi. Lo scopo è non gravare sull’articolazione sacco-coccigea e contemporaneamente rinforzare i muscoli posturali che permettono la deambulazione autonoma.

  • Per aumentare l’elasticità delle spalle e migliorare la postura della schiena, ad esempio, vi basta stare in un angolo della stanza con le braccia appoggiate alle pareti, all’altezza delle spalle.
  • Per rafforzare la muscolatura delle gambe e migliorare la coordinazione e l’equilibrio, potete portare il piede in avanti e piegare il ginocchio. Mantenete la posizione per una ventina di secondi e ripetete sull’altro lato.

Allenamento da seduti

Per evitare alla persona di doversi sdraiare, con non poche difficoltà di movimento ed equilibrio, sia all’inizio sia alla fine dell’esercizio, c’è il workout da seduti. Una sedia e una pallina da tennis, infatti, sono sufficienti per creare il vostro programma di allenamento ideale e senza sforzi.

Gli esercizi sono semplicissimi:

  • si possono effettuare circonduzioni con la pallina posta sotto i piedi;
  • lanci controllati della pallina da una mano all’altra;
  • passaggi della pallina tra le mani dietro la schiena, etc.

Ricordate di effettuare solo piccole serie e di fare pause lunghe tra una sessione e l’altra.

Articoli correlati
Piede d’atleta

22 - Gen

Piede d’atleta: le cause e i consigli per la prevenzione

Si chiama tinea pedis o tricofitosi, ma è diffusamente nota come “piede d’atleta”: è una micosi che colpisce la pelle […]

Leggi tutto »
Infortuni paddle tennis

05 - Ott

I 5 rischi del paddle tennis: ecco quali sono gli infortuni più frequenti

Il paddle tennis (o padel tennis) è una disciplina sempre più apprezzata da sportivi di ogni preparazione atletica. Una valida […]

Leggi tutto »