Prevenzione fratture ossee anziani

02 - Ott

5 consigli per prevenire le fratture ossee negli anziani

Le fratture da fragilità rappresentano uno dei rischi più insidiosi dell’età avanzata. Come si può leggere in questo documento del Ministero della salute, nelle donne che hanno superato i 45 anni di età, le fratture causate dall’osteoporosi fanno registrare un maggior ammontare di giornate di degenza ospedaliera rispetto ad altre patologie rilevanti.

Le altre cause delle fratture nella terza età

Ma la fragilità delle ossa non è l’unica causa delle fratture negli anziani. Le cadute rovinose che costringono all’immobilità sono anche da imputare a:

  • Perdita di tono muscolare;
  • Deterioramento del senso d’equilibrio;
  • Problemi di vista.

Non sempre è possibile prevenire questo infortunio che, per un anziano, può divenire anche causa d’invalidità. Nonostante ciò, è possibile arrivare ad affrontare l’età avanzata con tutte le carte in regola per limitare i rischi e affrontare i piccoli traumi senza complicazioni.

Evitare le fratture ossee negli anziani: una prevenzione che parte da giovani

Chi vuole rimanere attivo a lungo, dovrà lavorare anche sulla prevenzione delle fratture ossee in età avanzata. Per fare questo, si dovrà iniziare a lavorare fin dalla giovane età. Ecco 4 consigli per eliminare molte delle cause che portano alla rottura delle ossa (per caduta o per fragilità) nella terza età:

  1. Un corretto stile di vita – È fondamentale seguire, fin dall’età evolutiva, tutte le indicazioni per uno stile di vita salutare: alimentazione bilanciata, niente fumo e alcolici.
  2. Una vita attiva – Da includere certamente nel punto 1. Tuttavia, per la rilevanza, lo sport si guadagna una menzione speciale. Muscoli e legamenti forti e allenati sono un pilastro della prevenzione contro cadute e relative fratture. Un’attività fisica costante che deve proseguire anche nella terza età.
  3. Equilibrio sempre in forma – l’equilibrio è un senso che deve essere allenato, soprattutto negli over 60. Per sapere come farlo con 5 semplici esercizi, leggete qui.
  4. Adeguamento dell’ambiente domestico – L’ambiente domestico (scale, tappeti, mobili…) è da annoverare tra i principali imputati, quando si tratta di cadute negli anziani. L’eliminazione di ostacoli o cause d’inciampo può abbattere i rischi di cadute.
Articoli correlati
Cosa sono i trigger point

06 - Dic

Trigger point: ecco cosa sono, come riconoscerli e perché fanno male

Può capitare che i muscoli risultino doloranti in aree ben specifiche e che, in alcuni casi, il dolore possa essere […]

Leggi tutto »
quante-ore-dormire

10 - Ago

Le ore dedicate al sonno sono proporzionali al proprio benessere

Il sonno, si sa, è uno dei fattori principali per il proprio benessere psicofisico generale: basti pensare al senso di […]

Leggi tutto »